Home Modena Chiusi i Campionati Europei Lifesaving con Meschiari e Sanna capitani coraggiosi

Chiusi i Campionati Europei Lifesaving con Meschiari e Sanna capitani coraggiosi

Riccione- L’Italia domina le due giornate di gare in piscina aggiudicandosi la classifica di specialità e cede solo di pochi punti (18) alla Francia che si aggiudica la classifica generale del campionato Europeo di salvamento alla fine delle gare che sommano piscina e mare

Successo che invece vede tornare l’Italia a sedere sul trono continentale youth che sfuggiva dal 2013, edizione che aveva  sempre Riccione come sede di gara.

Mattatori delle 4 giornate di gare i capitani della spedizione azzurra: Silvia Meschiari e Daniele Sanna.

La modenese tesserata per le Fiamme Oro Roma, vince e conferma i titoli 200 ostacoli e superlifesaver, ma è d’oro anche con la staffetta 4×50 ostacoli con Fabretti, Ferrari, Cristetti e 4×50 mista con Cristetti, Fabretti e Volpini.

Un percorso splendido che non si è esaurito dopo le due giornate in vasca, ma che ha visto arrivare dal mare l’argento  nella gara del frangente subito dietro alla francese Fabre e il “legno” con Vittoria Borgnino nella gara a coppie del salvataggio con tavola

Sardo con lunga militanza a Modena, Daniele Sanna ha aperto assieme a Silvia la manifestazione con uno storico podio nella SERC, specialità che si vede solo nelle manifestazione internazionali e poi assieme a Niciarelli in un’altra prima volta, con il bronzo nel line throw. Per l’azzurro tesserato InSport Rane Rosse il miglior avvicinamento alle gare che lo hanno visto salire sul podio individuale del superlifesaver per la doppietta azzurra con Federico Gilardi e per l’oro nella staffetta trasporto maschile autrice con Sanna, Gilardi, Ferro e Ippolito del nuovo primato italiano in 1’05”14.

Sanna è stato forse tra i più brillanti nelle prove in mare risultando determinante nei successi delle staffette, anche se a titolo individuale c’è il bronzo nella gara del frangente in rimonta su Gilardi. Specialista della frazione di apertura, ha lanciato verso l’oro sia la rescue tube open con Mauro Ferro, Andrea Piroddi, e Andrea Niciarelli e la ocean open mixed, anche questa storica prima, battendo Irlanda e Francia, e lanciata da Sanna,  con Samantha Ferrari, Vittoria Borgnino e Andrea Niciarelli.