Home Modena Convegno Unimore sulla ricerca biomedica

Convegno Unimore sulla ricerca biomedica

Unimore accelera sulla strada dell’ambizioso traguardo di intensificare l’impegno dei suoi ricercatori per produrre innovazione nell’ambito della ricerca biomedica.

Lo farà attraverso una seconda conferenza d’Ateneo “Potenzialità e innovazione nella ricerca biomedica: approcci interdisciplinari”, il cui scopo è di individuare, proporre e concretizzare attività di ricerca che possano significativamente ampliare il coinvolgimento di tutti i dipartimenti e gruppi disciplinari su tematiche proprie dell’area medica, ma di interesse trasversale.

L’appuntamento è per giovedì 26 settembre a partire dalle ore 9.00 nell’Aula Magna e nelle aule del Centro Servizi Didattici della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Unimore (via del Pozzo 71 – area Policlinico) a Modena.

L’evento costituisce l’occasione per presentare i contributi che il personale docente e ricercatore di Unimore, in risposta ad un invito del giugno scorso, ha inviato per evidenziare le proprie attività di ricerca di interesse biomedico.

“Considero questo evento – ha affermato il Magnifico Rettore prof. Angelo O. Andrisano –  un’opportunità per favorire la nascita di nuove collaborazioni interdisciplinari ed il consolidamento di quelle già esistenti tra i numerosi gruppi di ricerca presenti in Ateneo”.

Il programma della giornata si aprirà coi saluti istituzionali del Presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia prof. Giovanni Pellacani e del Delegato del Rettore alla Ricerca di Unimore prof. Sergio Valeri e proseguirà nella prima parte della mattinata (ore 9.15-11.15) con una prima sessione di lavoro, moderata dal prof. Giovanni Tosi, che affronterà e raccoglierà contributi su tematiche come neuroscienze, intelligenza artificiale, big data, comunicazione medico-paziente, metodiche di apprendimento innovative.

Dopo una breve pausa si riprenderà con i saluti del Magnifico Rettore prof. Angelo O. Andrisano, che darà il via ad una seconda sessione (ore 11.45-13.30), moderata dal dott. Gianluca Carnevale, nella quale si passeranno in rassegna le attività di ricerca riguardanti l’epidemiologia e prevenzione, la medicina di precisione, la medicina rigenerativa e la chirurgia.

Nel pomeriggio si riprenderà con una terza sessione (ore 14.30-15.55), coordinata dal prof. Luigi Rovati, che si soffermerà su materiali innovativi per la medicina, nanomedicina, dispositivi e sensori per la medicina.

La giornata si concluderà con 4 gruppi di lavoro (ore 16.00-17.30), coordinati dalla prof.ssa Sonia Bergamaschi del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” su “Neuroscienze, intelligenza artificiale e big data”, dalla prof.ssa Annamaria Contini del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane su “Comunicazione medico-paziente, metodiche di apprendimento innovative”, dal prof. Giampaolo Bianchi della Facoltà di Medicina e Chirurgia su “Medicina di precisione, medicina rigenerativa, chirurgia” e dal prof. Luigi Rovati del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” su “Materiali innovativi per la medicina, dispositivi e sensori per la medicina e nanomedicina”.