Home Appuntamenti Grandezze & Meraviglie domenica presso la Galleria Estense di Modena con l’ensemble...

Grandezze & Meraviglie domenica presso la Galleria Estense di Modena con l’ensemble Armoniosa

Domenica 29 settembre, alle ore 18, presso la Galleria Estense di Modena, nella Sala del Guercino, Grandezze & Meraviglie presenta “Vivaldi e Bach con estro”, concerto dedicato ai due giganti della musica barocca e alla creatività “all’antica” di oggi. L’evento presenta delle recenti novità, basate sul percorso che lo stesso Bach faceva, partendo dalla musica di Vivaldi, secondo la tradizione consolidata del tempo: omaggiare la musica di un musicista stimato, trascrivendo, elaborando e rielaborando le sue opere.

Così l’ensemble Armoniosa, dopo le blasonate tournée all’estero e lusinghiere recensioni discografiche, si presenta a Modena nella versione originale del progetto con i cinque solisti: il violinista Francesco Cerrato, il fratello Stefano al raro violoncello a cinque corde, Marco Demaria al violoncello (continuo), Michele Barchi al clavicembalo e Daniele Ferretti all’organo. I brani proposti rielaborano Vivaldi, con riscritture per altri strumenti solistici: organo e violino, cembalo, organo e così via, mentre Bach gode un trattamento della musica con un procedimento inverso: dalla tastiera si passa agli archi, restituendo l’idea originale dell’autore che era quella di imitare con il clavicembalo le sonorità del concerto per archi. Il risultato è una vera festa di rimandi ed eco luminose.

I tre concerti da l’Estro Armonico Op. 3 rispondono a una esaltazione del tessuto compositivo mettendo in evidenza i timbri e gli elementi dinamici singoli strumenti, più elaborato è il lavoro condotto sulla musica di Bach. La Triosonata BWV 1038 è probabilmente frutto della rielaborazione della sonata per violino e continuo BWV 1021, come la sonata BWV 1027 per viola da gamba e cembalo che ritroviamo più o meno identica nella Triosonata BWV1039 ma con due strumenti diversi, cioè due flauti traversieri e continuo. L’esecuzione in questo concerto prevede l’uso del violino ma, in luogo del flauto, la parte sarà suonata dal violoncello, senza alcuna rielaborazione a parte qualche spostamento di ottava per motivi di estensione dello strumento a corde. L’idea di utilizzare uno strumento diverso è, in questo caso, per pura necessità, senza detrimento per la qualità musicale della composizione, che sarà per l’ascoltatore una novità timbrica rispetto alla versione in origine col flauto. Del resto era prassi molto ricorrente in epoca barocca lo scambio o la sostituzione di uno strumento al posto di un altro, ne sono testimoni le infinite trascrizioni e adattamenti che troviamo presenti in concerti, arie, cantate e musica da camera dello stesso Johann Sebastian Bach.

Armoniosa nato nel 2012 e si pone l’obiettivo forte di essere realtà di eccellenza in ambito internazionale, e adottando un metodo di studio e di lavoro rigoroso dal punto di vista stilistico e interpretativo. Armoniosa ha avuto incontri eccellenti con artisti di fama mondiale, quali Reinhard Goebel e Trevor Pinnock, prezioso «bagaglio» per la crescita artistica dell’Ensemble. Armoniosa è regolarmente invitata dai più importanti Festival in Europa e ha al suo attivo diverse registrazioni di cd. È uscita a giugno 2019 la nuova produzione discografica di Armoniosa. Si tratta di un poderoso progetto di ricerca e studio sull’Estro Armonico op. 3 di Antonio Vivaldi, con la nuova etichetta italiana RedDress, di proprietà degli stessi musicisti e distribuita da Sony Music in tutto il mondo.

Chi avrà acquistato in prevendita il biglietto potrà accedere gratuitamente alla Galleria Estense tutta la giornata.