Home Appuntamenti Presentato a Castelnuovo Rangone il Superzampone 2019

Presentato a Castelnuovo Rangone il Superzampone 2019

Manca meno di una settimana al Superzampone 2019. Ieri si è tenuta l’insaccatura del grande protagonista della giornata del 1° dicembre, lo zampone più grande del mondo, che quest’anno ha raggiunto il peso di 825 kg. Questa mattina presso la Sala del Consiglio di Castelnuovo è stata presentata la 31a edizione del Superzampone, organizzata dal Comune di Castelnuovo Rangone e dall’Ordine dei Maestri Salumieri Modenesi.

La tradizionale festa dello zampone più grande del mondo avrà il suo culmine domenica 1° dicembre, con il taglio in piazza Papa Giovanni XXIII, ma sarà preceduto da momenti di confronto dedicati alle eccellenze enogastronomiche del territorio e non solo: “Vogliamo mantenere la tradizione della festa, ma allo stesso tempo vogliamo farla diventare un’occasione di riflessione – precisa Massimo Paradisi, sindaco di Castelnuovo Rangone, nella conferenza stampa di presentazione –. A fianco agli aspetti più popolari, l’anteprima della festa sarà dedicata alle sfide e alle opportunità che si trovano ad affrontare i nostri produttori, sia per la maggiore competitività di un mercato diventato globale, sia per le politiche che non li valorizzano, interrogandoci insieme ad esperti del settore su come rilanciare i nostri prodotti e renderli sempre più centrali nei mercati”.

Luisa Vecchi, presidentessa dell’Ordine dei Maestri Salumieri Modenesi, ha sottolineato l’importanza di tramandare questa tradizione alle nuove generazioni: “È fondamentale che anche i giovani sviluppino interesse nei confronti di un prodotto d’eccellenza come lo zampone. La globalizzazione ha cambiato lo stile alimentare delle persone, se il territorio perde le sue radici rischia un impoverimento sia dal punto di vista industriale sia sul piano sociale. Negli incontri si parlerà anche di dazi e protezionismo, temi che nel settore delle carni, specialmente suine, è da sempre all’ordine del giorno. Al di là della festa, cercheremo di capire quali possono essere le prospettive e le soluzioni migliori per il futuro”.

Sul programma della festa è intervenuta Daniela Sirotti Mattioli, vicesindaca di Castelnuovo Rangone: “La novità del Superzampone 2019 è lo Street Food Festival, venerdì 29 e sabato 30 in piazza Bertoni e domenica 1° dicembre in piazza Cavazzuti. Il giorno dell’evento sarà aperto alle 10 dai bambini delle scuole primarie, che hanno partecipato ad un progetto dedicato alla tradizione dello zampone, alle 10.30 in Sala del Consiglio l’Ordine dei maestri Salumieri darà il via ufficiale alla manifestazione e a mezzogiorno ci sarà il taglio e la distribuzione. Abbiamo voluto far partecipare tutta la comunità, anche i ristoranti di Castelnuovo e Montale saranno coinvolti con menù ad hoc con protagonista lo zampone. Ci saranno stand gastronomici, mercatini e iniziative dedicate ai più piccoli, con l’obiettivo di valorizzare tutte le attività del paese”.

Superzampone 2019, un programma per tutti i gusti

Il Superzampone fa 31. Domenica 1° dicembre a Castelnuovo si rinnova l’appuntamento con la festa dello zampone più grande del mondo, giunta alla 31a edizione. La manifestazione, organizzata dal Comune di Castelnuovo Rangone e dall’Ordine dei Maestri Salumieri Modenesi, sarà arricchito da un ricco programma di eventi, già a partire dai giorni precedenti. Venerdì 29 novembre alle 19 in Sala delle Mura spazio ad un incontro sulle proprietà salutistiche e sull’etichettatura dell’olio extravergine di oliva, con degustazioni guidate, a cura dell’Organizzazione nazionale assaggiatori olio di oliva. In serata, alle 21, la Sala del Consiglio ospiterà l’incontro “Prodotti ed eccellenze del territorio: sfide e opportunità in un mercato globale”, al quale interverranno l’europarlamentare Paolo De Castro, membro della commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, Luisa Falchi, presidentessa dell’Ordine dei Maestri Salumieri Modenesi, Emilio Braghin della Cooperativa Casearia Castelnovese e Giovanni Carandini dell’acetificio Carandini.

Da venerdì 29 a domenica 1° dicembre tra piazza Cavazzuti e piazza Bertoni tre giorni di specialità per tutti i gusti proposte dal Food Truck Vintage nel Superzampone Street Food Festival, promosso da La Vetusta Gastronomia su ruote e Castelnuovo Immagina. Sabato 30 novembre le associazioni Movimento è salute e I Soliti Noti organizzano la camminata del Superzampone, con partenza alle 15 da piazza Papa Giovanni XXIII; nell’oratorio parrocchiale alle 19 inaugura “Castelnuovo anni 50: il paese, le persone”, una mostra a cura di Marco Gibellini, e alle 20 cena alla scoperta delle ricette modenesi di una volta, dai calzagatti al bensone, a cura di GRG – Gruppo Resurrection Garden, in collaborazione con il circolo ACLI. In serata, dalle 21, musica protagonista in piazza Papa Giovanni XXIII, tra spettacoli di luce, le canzoni dei Queen e tanto altro.

Domenica 1° dicembre la festa entra nel vivo sul palco allestito in piazza Papa Giovanni XXIII. Alle 10 il taglio del minizampone con i bambini delle classi quarte della scuola primaria Don Milani di Castelnuovo, che hanno partecipato al progetto didattico “Per mangiarti meglio”. Alle 10.30 l’apertura ufficiale dell’evento alla presenza dell’Ordine dei Maestri Salumieri Modenesi e di Stefano Bortolamasi, figlio dell’ideatore dell’iniziativa, Sante Bortolamasi, scomparso nel 2012. Enrico Gualdi e Sandro Damura, la Strana Coppia di Radio Bruno, insieme a dj Federico con Radio Zampone, animeranno la mattinata, che proseguirà con lo sproloquio della Famiglia Pavironica dal balcone del palazzo del Municipio. A mezzogiorno il momento centrale della giornata: l’atteso taglio del Superzampone, che verrà poi distribuito gratuitamente a tutti i partecipanti, con contorno e un bicchiere di Lambrusco.

A rendere ancora più speciale la popolare festa castelnovese ci saranno iniziative per tutte le età: dall’angolo di Babbo Natale in via Castello al Grande Cantagiro Barattoli in centro storico, dall’antica cottura del Parmigiano Reggiano e della ricotta alle 14.30 in via Zanasi allo stand dell’Ordine dei Maestri Salumieri Modenesi. E poi il raduno dei camperisti al parcheggio di via Zoello Barbieri, l’esposizione internazionale felina nella palestra dellqa scuola primaria Don Milani, esibizioni di moto d’epoca e trattori, mercatini e streetfood lungo le vie del centro, il pranzo rosa con lo zampone al Circolo Caos, i panini gourmet dello chef Daniele Reponi, le mostre di Beppe Zagaglia in sala del Torrione, di Gianmario Sannicola a Crac Spazio Arte e quella dedicata al giudice Giovanni Lodi nello spazio espositivo di piazza Papa Giovanni XXIII. Nel corso della giornata saranno inoltre organizzate visite guidate gratuite all’acetaia comunale, a cura della Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Spilamberto, e partecipare a percorsi guidati alla scoperta dell’arte salumiera presso il MUSA Museo della Salumeria.