Home Modena Alle Pascoli di Modena ultimi ritocchi in vista della campanella

Alle Pascoli di Modena ultimi ritocchi in vista della campanella

Ultimi ritocchi alla scuola elementare Pascoli, nella sede storica in via Barbieri, in vista del suono della campanella del prossimo 16 settembre.

Sono conclusi i lavori di rifacimento del tetto, miglioramento sismico e ristrutturazione dell’edificio, e sono attualmente in corso alcune finiture oltre al trasloco del mobilio e dei materiali didattici delle classi dalla sede temporanea di via Reggianini.

A visitare i locali rinnovati, venerdì 6 settembre, sono stati gli assessori ai Lavori pubblici Andrea Bosi e all’Istruzione Grazia Baracchi insieme alla dirigente scolastica Silvia Zetti e ai tecnici comunali.

I lavori, realizzati dalla ditta Razzetti e Bosazza srl con sede a Torino per un valore complessivo di 650 mila euro, hanno preso il via a metà giugno dello scorso anno e consistono nel primo stralcio dell’intervento più complessivo di miglioramento sismico dell’edificio storico, che il prossimo anno interesserà prevalentemente l’adiacente scuola secondaria di primo grado San Carlo. È attualmente in corso la gara per l’aggiudicazione del secondo stralcio di lavori, dal valore di 810 mila euro, che verranno effettuati durante la pausa estiva nel 2020 e nel 2021 senza richiedere alcuno spostamento di classi.

La scuola è stata completamente rinnovata: insieme alle attività di miglioramento sismico e di rifacimento del tetto, sono stati rifatti tutti gli impianti, le pavimentazioni, i bagni, sono stati sostituiti i termosifoni e tutti gli ambienti sono stati ritinteggiati. Le nuove finiture, sia nelle aule che nei corridoi e nei bagni, sono state realizzate con materiali e motivi che volutamente rimandano alla memoria storica dell’edificio edificato nei primi decenni del Novecento.

Una volta avviati i lavori è emersa la necessità di realizzare ulteriori interventi nella scuola, quindi di prolungare il cantiere oltre il tempo inizialmente previsto, per consentire la demolizione e il rifacimento del solaio del piano ammezzato. Lo scorso anno le classi sono quindi state spostate temporaneamente nell’edificio scolastico di via Reggianini, adiacente alla scuola primaria De Amicis, nelle aule fino a poco prima occupate dalla scuola secondaria Tassoni, mentre dal 16 settembre torneranno in via Barbieri.