Home Appuntamenti Seminario Unimore per i 30 anni del servizio di consulenza psichiatrica di...

Seminario Unimore per i 30 anni del servizio di consulenza psichiatrica di Modena

La Psichiatria di Consultazione e Collegamento nasce come disciplina, in Italia, contestualmente alla messa in atto delle leggi 180 e 833 alla fine degli anni ’70 del secolo scorso. Il percorso di de-istituzionalizzazione della malattia mentale sancì infatti la fondazione della psichiatria di comunità a partire dall’istituzione dei reparti di psichiatria all’interno dell’Ospedale Generale. Questa innovazione si proponeva di smantellare la violenza e l’isolamento delle pratiche asilari e contemporaneamente creava un avvicinamento concettuale e fisico della psichiatria alla medicina.

“La consapevolezza culturale e scientifica che il paradigma bio-psico-sociale non è solo una bella teoria, ma una precisa necessità – afferma la prof.ssa Silvia Ferrari di Unimore – che deve guidare l’azione clinica, si è progressivamente diffusa ed è oramai un patrimonio clinico, formativo e di ricerca condiviso da tutta la comunità scientifica. Alla Psichiatria di Consultazione e Collegamento spetta l’arduo compito di tradurre questo paradigma in precise pratiche cliniche”.

Questo ha fatto e continua a fare, a Modena, il Servizio di Consulenza Psichiatrica-Psicosomatica, cui è dedicato un seminario “Il Servizio di Consulenza Psichiatrica-Psicosomatica di Modena: 30 anni di storia e storie, tra clinica e ricerca” promosso dal corso di laurea in Tecnica della riabilitazione psichiatrica e dalla Scuola di Specializzazione in Psichiatria di Unimore.

L’iniziativa è in programma venerdì 27 settembre a partire dalle ore 9.00 nell’Aula Magna del Centro Servizi Didattici della Facoltà di Medicina e Chirurgia (Largo del Pozzo 71) a Modena.

Istituito nel 1989 grazie alla lungimiranza del prof. Marco Rigatelli, il Servizio di Consulenza Psichiatrica-Psicosomatica ha contribuito a creare e consolidare una cultura operativamente olistica della salute, nel senso più profondamente psicosomatico. “Obiettivo del seminario – prosegue Silvia Ferrari di Unimore –  è ripercorrerne la storia, i risultati ottenuti sul piano clinico, scientifico e formativo e mettere a fuoco auspicabili percorsi di espansione futura, all’opera in una realtà molto diversa da quella degli esordi, forse molto più complessa, e quindi anche per questo ancor più bisognosa di chiavi di lettura come quelle che solo la prospettiva psicosomatica può fornire”.

Tanti i contributi e le testimonianze che verranno portati a questa giornata da docenti e ricercatori Unimore come Silvia Alboni, Paola Ferri, Giorgio Mattei, Luca Pingani, dell’Università di Ferrara come Luigi Zerbinati e da professionisti come Stefano Mancini dell’ASL di Modena. Su tutti gli interventi svettano le letture magistrali affidate al mattino (ore 9.20) al prof. Friedrich Stiefel dell’Università di Losanna su “Abbattere muri e costruire ponti: missione e responsabilità della psichiatria di consultazione e collegamento” e al pomeriggio (ore 13.30) al prof. Luigi Grassi dell’Università di Ferrara su “La medicina centrata sulla persona: dignità nella cronicità”.

L’appuntamento si concluderà alle ore 16.00 col Concerto Psicantria.

Il seminario è accreditato come evento ECM (1.2 crediti) per medici, infermieri, psicologi clinici, assistenti sociali, fisioterapisti, terapisti occupazionali, tecnici della riabilitazione psichiatrica, educatori professionali, OSS. Accreditato come ADE per gli studenti dei diversi corsi di laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia Unimore. Il convegno è GRATUITO.

Per info ed iscrizioni: www.neubiomet.unimore.it.