Home Modena Domenica 29 settembre alla BVA la Messa dei Popoli celebrata dal vescovo...

Domenica 29 settembre alla BVA la Messa dei Popoli celebrata dal vescovo Castellucci

Domenica 29 settembre alla parrocchia cittadina della Beata Vergine Addolorata (BVA) l’arcivescovo di Modena-Nonantola don Erio Castellucci presiederà alle 15 la Messa dei Popoli, nella 105a Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato.

“Non si tratta solo di migranti” è il titolo scelto per l’evento, ed è tratto dal messaggio proposto quest’anno da Papa Francesco, nel quale il Pontefice offre ai fedeli un importante spunto di riflessione: nella Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato non si parla solo di migranti e di mobilità dei popoli, ma di tutti noi. Quello che propone Papa Francesco è un “noi” diverso da quello che viene imposto dalla mentalità corrente, ovvero un noi che viene prima e che esclude qualcun altro. Il Santo Padre offre una verità che è sotto gli occhi di tutti e forse proprio per questo difficile da vedere, ovvero che le paure, le diffidenze e gli slanci solidaristici sono lo specchio riflesso in cui tutti noi ci vediamo nei migranti, emblema del nuovo millennio e sfida per la costruzione di una nuova umanità.

L’evento sarà anche l’occasione per ricordare il decennale dalla costituzione degli Uffici Migrantes nelle diocesi di Modena-Nonantola e Carpi, attraverso la diffusione di un opuscolo che ripercorre i primi dieci anni di attività pastorale.

La Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, che gode del patrocinio della Regione Emilia Romagna e della Prefettura di Modena, è promossa dall’Arcidiocesi di Modena-Nonantola attraverso l’Ufficio Migrantes, la Caritas Diocesana, l’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro, il Centro Missionario Diocesano e la Consulta diocesana per la cultura. Hanno dato la loro adesione all’evento anche i Comuni di Bomporto, Campogalliano, Castelnuovo Rangone, Fanano, Fiorano, Formigine, Maranello, Modena, Nonantola, Pievepelago, Polinago, Prignano, San Felice sul Panaro, San Possidonio, Spilamberto, Sassuolo, Soliera, Zocca e l’ Unione Terre dei Castelli, l’ASVM (Associazione Servizi per il Volontariato di Modena), Forum Terzo Settore di Modena, CISL, CGIL, CSSMO (Consorzio Cooperative Solidarietà Sociale), Lapam, Confesercenti e CNA Modena.