Home Modena Presentato in Accademia Militare il progetto “In sella alla vita” rivolto agli...

Presentato in Accademia Militare il progetto “In sella alla vita” rivolto agli studenti diversamente abili degli istituti modenesi

Si è svolta nella giornata odierna, mercoledì 2 ottobre, presso il Centro Ippico dell’Accademia Militare la conferenza stampa di presentazione del progetto “In sella alla vita”, quarto step dell’iniziativa relativa agli IAA (interventi assistiti con animali) posta in essere dall’Accademia Militare.

Il progetto “In sella alla vita”, rivolto a studenti con differenti abilità degli istituti di istruzione primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado della provincia di Modena, ha il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna ed è realizzato in stretta sinergia con le locali autorità scolastiche; il progetto nasce dalla donazione a favore della Onlus “Il Paddock” dei proventi delle iscrizioni della manifestazione podistica “Modena di corsa con l’Accademia Militare”, che quest’anno ha raggiunto la venticinquesima edizione, mentre il Lions Club Modena Host si è fatto carico di sponsorizzare il restauro ed il recupero storico ed architettonico delle sale interessate alle lezioni frontali ed ai laboratori.

Il progetto di interventi assistiti con animale cavallo è un progetto ad ampio orizzonte che il Comandante dell’Accademia Militare, Generale di Brigata Rodolfo Sganga, vuole fermamente concretizzare con l’obiettivo di mettere a disposizione di persone con diversa abilità risorse animali (alcuni cavalli) e materiali (uno dei due maneggi coperti dell’Istituto), consentendo la realizzazione di attività dall’elevato valore umano e sociale.

Il progetto, ideato lo scorso anno dal Comandante pro tempore dell’Istituto, Generale di Divisione Stefano Mannino, ha visto come primo passo e grazie alla collaborazione di ASD Equilandia Club e Azienda Agricola Villa Forni, la partenza dalle scuderie ducali delle carrozze che, attraverso quattro giorni di viaggio e dopo aver percorso oltre cento chilometri da Modena a Verona, hanno raggiunto Fieracavalli (novembre 2018), permettendo di vivere un’esperienza irripetibile nel suo genere ad oltre cinquanta ragazzi con disabilità e la cui seconda edizione è già in calendario per il prossimo mese di novembre.

Il secondo obiettivo realizzato è stato la ripresa, nel mese di gennaio di quest’anno e dopo quasi venti anni di interruzione, dell’attività di ippoterapia a favore di giovani e adulti con diversa abilità presso il Centro Ippico dell’Istituto, attraverso la partnership con la Onlus “Il Paddock”.

La terza tappa (domenica 9 giugno scorso), è stata lo svolgimento presso il Centro Ippico del primo meeting di dressage paralimpico, organizzato dall’Accademia Militare, grazie alla collaborazione della Federazione Italiana Sport Equestri, del Centro Sportivo Italiano e dell’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria, manifestazione sportiva che ha visto trenta paratleti cimentarsi nelle tre categorie del dressage.