Home Modena Il Modena Rugby 1965 conquista piazza XX Settembre

Il Modena Rugby 1965 conquista piazza XX Settembre

Una piazza XX Settembre tinta di bianco, verde e blu ha fatto da cornice alla presentazione del Modena Rugby 1965, per la prima volta in centro e non all’impianto di Collegarola. A due passi dal Duomo,  un’invasione gioiosa di rugbysti giovani e meno giovani ha animato l’evento, aperto dai giochi dei bambini del minirugby e proseguito con la presentazione delle singole squadre, dall’Under 6 ai Veterans, fino al terzo tempo con gli stand di Giacobazzi Vini, Labeerinto e Bar Tiffany.

Nessuno ha voluto mancare all’appello e la piazza si è riempita di appassionati e curiosi, calamitati dalle attività ovali e dal clima di festa. All’evento hanno preso parte anche l’Amministrazione comunale, rappresentata dall’assessora allo Sport Grazia Baracchi, e gli sponsor Giacobazzi Vini e Agenzia Generali Via Emilia Est.

Enrico Freddi, presidente del Modena Rugby 1965, spiega così i motivi del “trasloco” da Collegarola: “Abbiamo scelto di condividere con la città di Modena le nostre attività e i nostri valori, farci conoscere al di fuori dei nostri confini, ed è per questo che abbiamo deciso di uscire da Collegarola e siamo venuti in centro. Per noi c’è qualcosa di più importante dei risultati sportivi: la forza più grande e il vero valore aggiunto è nella passione delle persone e questo evento, organizzato da un gruppo di volontari del Modena Rugby 1965, ne è la dimostrazione”. Il Comune di Modena non ha mancato di confermare il suo sostegno nelle parole dell’assessora alla sport Grazia Baracchi: “Quella del Modena Rugby 1965 è una realtà viva, un ambiente nel quale i ragazzi crescono coi valori dello sport e dove è forte la partecipazione delle famiglie”, e sull’intitolazione del campo principale di Collegarola a Luciano Zanetti ha aggiunto che “l’iter prosegue, l’atto è all’esame della giunta e stiamo andando avanti”.

Prima delle presentazioni e della foto di rito di ogni singola categoria, hanno preso la parola anche gli sponsor, Pierluigi Bancale, titolare dell’ Agenzia Generali Via Emilia Est, e Giovanni Giacobazzi, presidente di Giacobazzi Vini, che hanno sottolineato la vicinanza ai valori del rugby e la perfetta sintonia con la linea della società di puntare sul settore giovanile.

Prima della festa e del terzo tempo, il giovane Andrea Cuoghi ha indossato la nuova maglia targata Erreà, che oltre ai loghi degli sponsor presenta la curiosità  del Duomo di Modena sulla manica sinistra.