Home Appuntamenti Alla Delfini di Modena quattro attori ERT leggono “La lingua salvata”

Alla Delfini di Modena quattro attori ERT leggono “La lingua salvata”

Penultimo appuntamento, alla biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103 a Modena, con la lettura pubblica del romanzo di Elias Canetti “La lingua salvata”, interpretata dagli attori di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Giovedì 21 novembre, come sempre alle 18 a partecipazione libera e gratuita per tutti, si rinnova l’appuntamento in Sala conferenze con una nuova puntata del romanzo autobiografico dello scrittore premio Nobel per la Letteratura 1981.

A leggere il capitolo “Zurigo parte II. Storia e malinconia”, saranno gli attori Ert Giulio Germano Cervi, Federico Cornoni, Michele Lisi (foto) e Martina Tinnirello.

Canetti trascorre l’ultimo periodo a Zurigo e racconta di quegli anni come del “solo periodo perfettamente felice” della sua esistenza, del “paradiso” della sua adolescenza. In apertura di capitolo lo scrittore racconta del suo amore per i laghi svizzeri, vicino ai quali amava passeggiare evocando le poesie di Meyer e pensando con malinconia al padre, scomparso quando era ancora bambino.

Giovedì 5 dicembre l’ultima lettura pubblica, “Zurigo parte II. La cacciata del paradiso”, vedrà la partecipazione di Donatella Allegro, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Diana Manea, Franca Penone e Jacopo Trebbi. L’ultima puntata del romanzo letto ad alta voce chiuderà un percorso durato un anno intero, da gennaio a dicembre 2019, che ha visto svolgersi 18 incontri insieme agli attori di Ert.

La lettura de “La lingua salvata” è un progetto di Ert Emilia Romagna Teatro Fondazione e Biblioteca Delfini in collaborazione con Amici dei Teatri modenesi e Acit Modena. La drammaturgia è curata dagli allievi del corso di perfezionamento “Dramaturg”. internazionale della Scuola di Teatro Iolanda Gazzero.

Informazioni al tel. 059 2032940 o sul web (www.comune.modena.it/biblioteche o www.emiliaromagnateatro.com).