Home Modena Alcune notizie sulla viabilità modenese

Alcune notizie sulla viabilità modenese

Prendono il via domani, mercoledì 7 ottobre, alcuni lavori di per rendere più sicuro il percorso ciclabile a nord di viale Indipendenza nel tratto compreso tra la rotatoria con via degli Inventori e la rotatoria di accesso alla tangenziale Pasternak.
L’intervento, che non impatterà sula viabilità, prevede il riordino della segnaletica orizzontale e verticale del tratto ciclabile, la collocazione di una serie di paletti dissuasori in corrispondenza dei passi carrabili, in modo da impedire sosta o transito veicolare improprio sulla pista, e la realizzazione di un nuovo attraversamento pedonale all’altezza del civico 32, con abbattimento delle barriere architettoniche e riconnessione tra il percorso ciclopedonale a nord della strada e il parcheggio della Polisportiva Modena est a sud.

L’intervento rientra in un programma di lavori del valore complessivo di oltre 300 mila euro, cofinanziati al 50 per cento attraverso il contributo regionale nell’ambito dei finanziamenti del Piano Nazionale per la Sicurezza Stradale. Sempre nell’ambito dello stesso programma, è in corso di ultimazione un altro intervento in via Berengario all’incrocio con via Bono da Nonantola, dove è stata realizzata un’isola spartitraffico salvagente ed è stata ridisegnata l’intersezione.
L’obiettivo, infatti, è il miglioramento della sicurezza stradale sugli assi ciclopedonali e sugli incroci stradali già individuati come critici nel territorio urbano per conflittualità tra mobilità ciclopedonale e traffico veicolare. I punti critici sono stati individuati inizialmente nel Piano della Mobilità Ciclabile approvato nel dicembre 2016, documento successivamente integrato e aggiornato dal Pums 2030, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, approvato nel mese di luglio dal Consiglio comunale. Gli snodi sono stati individuati sulla base di un’analisi sui dati di incidentalità relativi alla mobilità ciclabile nell’intero territorio e per ciascuno sono state sviluppate specifiche soluzioni progettuali volte a migliorare le condizioni di sicurezza per la mobilità dolce.

***

A partire da giovedì 8 ottobre la tangenziale Carducci, nel tratto tra le uscite 8 e 9 in direzione Milano, sarà interessata dall’intervento di posa di un elettrodotto che comporterà la riduzione della carreggiata a una sola corsia di marcia e la limitazione della velocità nel tratto a 30 chilometri orari.
Anche in via Gherbella, sempre dall’8 ottobre, si svolgeranno dei lavori: è previsto, infatti, l’intervento per la posa di una condotta gas in prossimità del civico 152. Per consentire lo svolgimento dei lavori, sarà temporaneamente necessario deviare il percorso ciclopedonale su carreggiata stradale su corsia protetta da new jersey. Il transito veicolare sarà quindi regolato attraverso impianto semaforico a senso unico alternato.
In entrambi i casi, i lavori saranno conclusi entro i primi giorni di novembre.

***

Partirà nelle prossime settimane l’intervento di riqualificazione di via de’ Fogliani che prevede il rinnovo del viale alberato, con la sostituzione di tutte le piante instabili e a rischio caduta, il rifacimento delle aiuole, e la riasfaltatura della pista ciclabile e del manto stradale.
Il progetto sarà presentato ai residenti di via de’ Fogliani martedì 13 ottobre, nel corso di un incontro pubblico in programma alle 20.30 nel Laboratorio aperto di via Buon Pastore 43. Nel rispetto dei protocolli di sicurezza per prevenire la diffusione del Covid-19, i residenti che desiderano partecipare all’assemblea dovranno prenotarsi entro venerdì 9 ottobre: è possibile farlo via web, compilando la scheda che si trova sulla pagina dedicata del sito del Comune di Modena (comune.modena.it/viafogliani) oppure telefonando al numero 052 2032575 (dalle 9 alle 13). A illustrare l’intervento, organizzato in collaborazione con il Quartiere 1, saranno l’assessora ai Quartieri e alla Partecipazione Anna Maria Lucà, l’assessora all’Ambiente Alessandra Filippi e l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Bosi, insieme ai tecnici comunali del servizio di Manutenzione urbana.
L’intervento di rinnovamento del viale alberato di via de’ Fogliani è stato programmato in seguito ai controlli eseguiti su tutti gli alberi del viale dopo l’improvvisa caduta, lo scorso ottobre, di uno degli ippocastani della via che si presentava asintomatico. L’Amministrazione comunale si era immediatamente attivata per prevenire ulteriori danni eseguendo successive verifiche di stabilità su tutte le alberature anche con prove di trazione, che simulano l’azione di spinta esercitata da un forte vento di uragano. Gli esiti delle prove hanno portato alla rimozione urgente della decina di alberi che presentavano i problemi maggiori e all’elaborazione del progetto per sostituire gli altri 32 alberi con problemi e per riqualificare la strada. Il progetto, che ha ottenuto nelle scorse settimane l’autorizzazione della Sovrintendenza, prevede la rimozione degli ippocastani che, oltre a essere indeboliti da un insetto che attacca le foglie provocandone il disseccamento, hanno subito forti danni all’apparato radicale. In sostituzione delle piante rimosse saranno messi a dimora 43 tigli, giovani ma non di piccole dimensioni, alberi che vivono bene anche all’interno di un ambiente urbano e che hanno un buon accrescimento. Insieme ai tigli di via de’ Fogliani, saranno messi a dimora anche cinque nuovi alberi in via Barbieri, una decina tra viale Muratori, via Sadoleto e il parco e altri cinque nel giardino della scuola Pascoli.
Il progetto di riqualificazione, del valore complessivo di 120 mila euro, prevede anche il rifacimento delle aiuole, che saranno delimitate da un cordolo, la riasfaltatura della strada e della pista ciclabile, il ripristino dei tratti ammalorati del marciapiede e della segnaletica stradale.