Home Appuntamenti Proseguono sino a domenica le iniziative di “Modena Patrimonio Mondiale in Festa”

Proseguono sino a domenica le iniziative di “Modena Patrimonio Mondiale in Festa”

Ghirlandina e Duomo sud (foto di Eleonora Fantini)

Tutte le attività in programma stanno registrando il tutto esaurito, ma ancora qualche posto è disponibile, in particolare giovedì 8 ottobre: per la visita guidata itinerante “Dal sito Unesco alla città romana. La storia attraverso le pietre” – con Stefano Lugli (Unimore) e Silvia Pellegrini (Musei civici), alle 17 dal Lapidario romano al piano terra di Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino – e per “Dentro l’orologio che respira”, visita e narrazione di e con Marco Bertarini, particolarmente adatta per bambini e bambine da 6 anni di età in su, che si svolge alle 17.30 e alle 18.30.

La visita itinerante delle 17 va alla scoperta del complesso cantiere della cattedrale e della Ghirlandina: dal reimpiego di pietre provenienti dalla città e dalle necropoli di “Mutina” alla edificazione dei due principali monumenti cittadini.

Proseguono, fino a domenica 11 ottobre, quando si concluderanno con una grande caccia al tesoro per ragazzi, ragazze e famiglie (anche in questo caso ci sono ancora posti disponibili, le iniziative di “Modena Patrimonio Mondiale in Festa”, la Festa con cui Modena annualmente abbraccia il suo sito Unesco di piazza Grande patrimonio dell’Umanità con Duomo e Ghirlandina., quest’anno nel rispetto delle misure anti Covid-19 (prenotazione, distanziamento, mascherina, igiene delle mani). Nelle giornate e negli orari di visita prosegue la proiezione in Sala del Fuoco di Palazzo Comunale e ai Musei del Duomo dei tre video realizzati per mostrare luoghi del sito Unesco per lo più inaccessibili al pubblico. I tre brevi documentari – sulla macchina dell’orologio del Comune, gli arazzi dei Musei del Duomo e la scala elicoidale in Ghirlandina – sono visibili anche online al sito www.unesco.modena.it.

Partecipare alle iniziative e alle visite costa 3 euro, che consentono di contribuire al ritorno nella sede originaria a Palazzo Comunale, della campana fusa nel 1310 da Guido da Modena. Tutte le attività sono a numero chiuso nel rispetto delle misure anti Covid per garantire massima sicurezza a pubblico e operatori e sono da prenotare attraverso lo IAT, Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica di piazza Grande (tel. 059 2032660, sito www.visitmodena.it). Preacquisto dei biglietti online su www.visitmodena.it per evitare code e assembramenti.

Domenica 11 ottobre dalle 15 alle 18 chiuderà la festa per il sito Unesco una caccia al tesoro per famiglie, realizzata col gruppo scout Agesci Modena 3, intitolata “La mia piazza non ha segreti”. Possono partecipare da 10 a 15 persone per turno con inizio ogni mezz’ora: alle 15, 15.30, 16, 16.30, 17, 17.30.

Le altre attività in programma, tutte esaurite salvo eventuali rinunce, sono le visite alla Torre dell’Orologio di Palazzo Comunale di venerdì 9 alle 18 e alle 19, sabato 10 alle 17 e alle 19, e domenica 11 alle 14.30 e alle 17; le visite delle Sacrestie del Duomo di mercoledì 7 ottobre alle 13.30 e 14.30, e sabato 10 ottobre alle 11.30; mentre sabato 10 alle ore 13, 14, 18 e 19. si va ad ammirare (senza poterci salire) la Scala elicoidale in Ghirlandina.

Visite guidate, narrazioni e attività per adulti, bambini e famiglie, sono progettati dal Coordinamento Sito Unesco ai Musei Civici, con Musei del Duomo e Servizio Promozione della città e turismo, col contributo di Fondazione Banco S. Geminiano e S. Prospero.

“Modena Patrimonio Mondiale in Festa” è volto a diffondere e condividere la conoscenza e la consapevolezza del complesso monumentale di piazza Grande, dichiarato nel 1997 Patrimonio Mondiale dell’umanità, bene prezioso di cui tutta la comunità è ad un tempo erede e custode.

Informazioni: Coordinamento Sito Unesco ai Musei civici (www.unesco.modena.it).