Home Appuntamenti Modena celebra l’anniversario della nascita di Pavarotti

Modena celebra l’anniversario della nascita di Pavarotti

Modena celebra anche quest’anno l’anniversario della nascita di Luciano Pavarotti, il 12 ottobre, con un doppio concerto al Teatro Comunale. Protagonisti saranno, come sempre, i giovani talenti dei Corsi di alta formazione del Teatro Comunale e dell’Istituto Vecchi-Tonelli, accompagnati dall’Ensemble dell’Orchestra Giovanile della Via Emilia, formata dai migliori allievi dei Conservatori di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena.

Lunedì 12 ottobre, alle 18.30 e alle 21, saliranno sul palcoscenico del Comunale Ilaria Vanacore, soprano, Matteo Guerzè, baritono, Eleonora Filipponi, mezzosoprano, Giuseppe Infantino, tenore. In programma celebri arie da Carmen di Bizet, Don Pasquale di Donizetti, I racconti di Hoffmann di Offenbach, Bohème di Puccini, Il Barbiere di Siviglia di Rossini, Turandot di Puccini, Otello e Rigoletto di Verdi. Dirige l’orchestra il maestro Roberto Molinelli. I biglietti per il concerto sono gratuiti con posto assegnato e possono essere ritirati presso la Biglietteria del Teatro Comunale nei consueti orari di apertura (info: www.teatrocomunalemodena.it).

L’evento è parte integrante del programma di Modena Città del Belcanto, il progetto di alta formazione e produzione musicale promosso da Fondazione di Modena, Comune di Modena, Fondazione Teatro Comunale di Modena e Istituto musicale Vecchi-Tonelli, nato con l’obiettivo di valorizzare e promuovere la tradizione lirica modenese nel mondo affiancando la formazione dei giovani cantanti alla produzione musicale. Sono due i corsi di alta formazione lirica: la Masterclass annuale di canto di Raina Kabaivanska all’Istituto Vecchi-Tonelli e il Corso di Alto perfezionamento del Teatro Comunale, nato attorno alla figura di Mirella Freni e proseguito negli anni con docenti illustri come Leone Magiera, Mariella Devia, Barbara Frittoli, Chris Merritt, Michele Pertusi e Lucio Gallo.

Nelle foto: i cantanti e il maestro Roberto Molinelli