Home Appuntamenti MAT, la Settimana della Salute Mentale a Modena inizia in piazza Roma

MAT, la Settimana della Salute Mentale a Modena inizia in piazza Roma

Un evento inaugurale in piazza Roma a Modena e appuntamenti tra musica, socialità e arte in sicurezza. Màt – Settimana della Salute Mentale prende il via sabato 17 ottobre alle 15.30 con un saluto istituzionale che è anche l’occasione per fare il punto su salute mentale, emergenza sanitaria e diritti umani. All’appuntamento interverranno il Direttore Generale dell’Azienda USL di Modena Antonio Brambilla e Fabrizio Starace, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche di Modena e parteciperanno Sandra Zampa, sottosegretario di Stato alla Salute; Raffaele Donini, assessore alle Politiche della Salute della Regione Emilia Romagna; Giancarlo Muzzarelli, sindaco di Modena e Don Erio Castellucci, Arcivescovo di Modena e Nonantola.

Sono previsti gli interventi di Alessia Casoli, presidente dell’associazione Idee in Circolo e Clotilde Arcaleni, presidente dell’associazione Insieme a noi. Ospite speciale, con un contributo video, sarà Dainius Puras, Special Rapporteur delle Nazioni Unite con una lettura magistrale su Diritti Umani e Salute Mentale. A seguire, la premiazione “Rappresentiamo l’arte” a cura di Modenamoremio per Aut Aut Modena Onlus, con la premiazione dei vincitori del contest artistico a cura del fotografo Franco Fontana e l’esposizione delle opere con un allestimento in piazza. L’ingresso è gratuito con prenotazione su eventbrite. In caso di maltempo l’evento si svolgerà al Cinema Multisala Astra, Via Francesco Rismondo 21, Modena.

Alle 18.30 a Lo Spazio Nuovo (viale IV novembre 40/B – Modena) “Chi ben comincia”, momento di socialità e musica all’insegna dell’inclusione e nel rispetto delle norme di prevenzione a cura di Idee in circolo, Vibra, Social Point e con la partecipazione di Mattabanda, Radio Liberamente, Arcigay Modena, Banda Popolare dell’Emilia Rossa. Alle 21.00 al Vibra (viale IV novembre 40/A – Modena) “Saturday Mat Fever” con RadioLiberamente, Mad Music Against Disorder e il live (in due turni) de L’Angelo, progetto musicale di Angelo “Gillo” Colonna in collaborazione con Suner. L’evento è gratuito con tessera Arci, prenotazioni su eventbrite.

Màt – Settimana della Salute Mentale prosegue con oltre 80 eventi in tutta la provincia per raccontare l’universo della malattia mentale e di chi se ne prende cura quotidianamente. Giunta alla decima edizione, la manifestazione ha un programma che si sviluppa su tutti i Distretti della provincia di Modena fino al 24 ottobre. Promossa dall’Azienda USL di Modena e organizzata da Arci Modena con il prezioso supporto di associazioni ed enti del territorio, la manifestazione include dibattiti, conferenze, eventi artistici e culturali aperti a tutta la cittadinanza. La decima edizione sarà a suo modo diversa per via delle norme anti-Covid: la partecipazione alle varie iniziative sarà possibile previa prenotazione e sino ad esaurimento dei posti disponibili, in quanto le capienze sono state riviste in modo da assicurare il distanziamento tra le persone. Alcuni incontri in presenza saranno contemporaneamente trasmessi in diretta streaming su Facebook e YouTube. Per garantire la massima sicurezza al pubblico sarà misurata la temperatura agli ingressi, sarà messo a disposizione il gel disinfettante alle varie entrate e vi sarà l’obbligo di indossare la mascherina durante gli incontri. Il programma completo su www.matmodena.it; aggiornamenti quotidiani anche sui social (Instagram e Facebook Mat Modena).

***

Anche quest’anno l’Università di Modena e Reggio Emilia è uno dei protagonisti di Màt – Settimana della Salute Mentale, la manifestazione promossa dal Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’AUSL di Modena, giunta alla sua decima edizione. Una settimana di dibattiti, conferenze, eventi artistici e culturali per sensibilizzare il territorio sui temi della salute mentale. All’evento inaugurale, previsto per sabato 17 ottobre, alle 15.30, parteciperà, tra gli altri, il Rettore Unimore Prof. Carlo Adolfo Porro, a testimonianza del forte coinvolgimento dell’Ateneo in questa iniziativa.

Unimore, in particolare, sarà direttamente impegnata in due appuntamenti, che si svolgeranno entrambi nella giornata di giovedì 22 ottobre. Al mattino, alle ore 9.00, è previsto un convegno in streaming sul ruolo del welfare in periodi di epidemie e crisi economica e sulle relative implicazioni per la salute. L’appuntamento, curato dal Dipartimento di Economia “Marco Biagi”, dalla Fondazione Marco Biagi, dal Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze e dalla Scuola di Specializzazione in Psichiatria di Unimore, sarà aperto dai saluti del Direttore del Dipartimento di Economia Tommaso Fabbri e avrà come relatrici e relatori le docenti Unimore Tindara Addabbo e Barbara Pistoresi e gli psichiatri Gian Maria Galeazzi e Giorgio Mattei.

“Il welfare sociosanitario – commenta il Prof. Gian Maria Galeazzi, Direttore della Scuola di Specializzazione in Psichiatria di Unimore – svolge un ruolo fondamentale durante le epidemie e le gravi crisi economiche, essendo in grado di limitare le conseguenze negative di tali fenomeni sulla salute fisica e mentale della popolazione”.

Nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30, il Centro didattico della Facoltà di Medicina di Unimore, presso il Policlinico di Modena, ospiterà uno degli eventi fruibili anche in presenza, oltre che in streaming, sul tema “Quando il cibo diventa un nemico. Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione ai tempi del Coronavirus”, a cura del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze di Unimore insieme al Programma Disturbi del Comportamento Alimentare dell’Azienda USL di Modena.

Durante il lockdown una parte significativa della popolazione ha vissuto con maggiore sofferenza il rapporto con il cibo e con il proprio corpo. Si cercherà di comprendere le dinamiche che hanno sotteso, durante la pandemia, l’aumento del 30 per cento dell’insorgenza dei Disturbi del Comportamento Alimentare e di fare il punto su alcune recenti evidenze scientifiche rispetto al duplice ruolo dannoso/terapeutico dell’alimentazione, nelle malattie cardiovascolari.

Tra le relatrici di questo appuntamento le docenti di Unimore Francesca Carubbi, Silvia Ferrari e Anna Vittoria Mattioli.

La partecipazione agli eventi in presenza sarà possibile previa prenotazione, sino ad esaurimento dei posti disponibili, sul sito www.matmodena.it, dove è consultabile anche il programma completo della settimana.