Home Modena Unimore per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Unimore per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Foto di gribouille334700 da Pixabay

Due appuntamenti nel pomeriggio di mercoledì 25 novembre, in coincidenza con la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, richiamano l’attenzione su due controversi ed irrisolti aspetti in cui prendono forma, ancora spesso, la discriminazione nei confronti delle donne e la disuguaglianza di genere, non solo nella società, ma anche nella religione.

La prima iniziativa si terrà mercoledì 25 novembre alle ore 15.30 per iniziativa della Commissione Pari Opportunità del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali (DSLC) con il patrocinio del Comune di Modena e riguarderà: “Lavoro domestico e di cura ai tempi del Covid”. La conferenza è aperta e potrà essere seguita al seguente link https://eu.bbcollab.com/guest/9b3ace6aa9a8467da2f0785540ac9fe6.

Il seminario analizzerà una delle forme che assume la violenza sulle donne, ovvero la divisione sessuale del lavoro che attribuisce alle donne il lavoro domestico e di cura, togliendo loro tempo ed energie per altre attività. Durante l’epidemia da Covid-19, il lavoro domestico e di cura è stato riconosciuto come essenziale, tuttavia le misure prese a livello nazionale per contrastarne la diffusione hanno portato l’aumento del carico di lavoro domestico per le donne e hanno messo in evidenza l’informalità delle condizioni di lavoro delle lavoratrici domestiche.

Dopo il saluto del Prof. Lorenzo Bertucelli, Direttore del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali, e l’introduzione della Prof.ssa Valeria Ribeiro Corossacz, coordinatrice della Commissione Pari Opportunità del DSLC, ne parleranno la Prof.ssa Sabrina Marchetti, docente all’Università Cà Foscari di Venezia, e la Dott.ssa Sara Gomez della FILCAMS-CGIL Roma/Lazio.

Poco più tardi a partire dalle ore 17,45, sempre mercoledì 25 novembre, per iniziativa del Gruppo di ricerca interdisciplinare e interdipartimentale Generi e Religioni (GeR) di Unimore, che coinvolge docenti del Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali e del Dipartimento di Giurisprudenza, si svolgerà il seminario su “Le chiese cristiane e i ministeri femminili: un dibattito aperto”. Sarà possibile seguire la diretta ai link: https://www.facebook.com/unimore.it e https://www.youtube.com/user/tvunimore.

L’incontro sarà aperto da un saluto introduttivo affidato alla Dott.ssa Elisa Rossi, Coordinatrice del GeR di Unimore. Seguiranno poi contributi provenienti dalla Prof.ssa Cristina Simonelli della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale (Milano) e dello Studio Teologico di Verona su “Santo patriarcato. Un percorso storico e teologico attorno alla leadership delle comunità cristiane”, dalla Prof.ssa Donata Horak dello Studio Teologico Alberoni di Piacenza su “Canone inverso. Le donne, gli uomini e l’esercizio dell’autorità nella chiesa cattolica”, della Prof.ssa Letizia Tomassone della Facoltà Valdese di Teologia di Roma su “Quarant’anni e oltre di ministeri femminili nelle chiese protestanti hanno cambiato il cuore delle chiese?” e della Dott.ssa Noemi Falla delle Chiese Evangeliche Metodiste di Parma-Mezzani (plurisede) e Casalmaggiore (CR) su “Essere pastora in una chiesa multiculturale”.

Questa iniziativa, aperta a tutte le persone interessate, muove nell’ambito della Convenzione Quadro «Genere e Religioni/Religiosità» stipulata da Unimore con l’Università di Milano Bicocca (proponente) e numerosi altri Atenei e Centri in Italia ed è collegata anche alla Notte della Ricerca dell’Ateneo.

Per informazioni: elisa.rossi@unimore.it.

Entrambi i seminari rientrano nel cartellone di iniziative promosse dal Comune di Modena e dal Tavolo comunale delle Associazioni per le Pari Opportunità e la non Discriminazione.