Home Cronaca Situazione allagamenti nel modenese, in particolare nella zona di Gaggio di Castelfranco...

Situazione allagamenti nel modenese, in particolare nella zona di Gaggio di Castelfranco Emilia

Come noto, in seguito alla rottura di una parte di argine tra Gaggio e Bagazzano, sono state attivate una serie di procedure utili a mettere in sicurezza le abitazioni della zona interessata. Nella zona sono coinvolte circa 60 famiglie che sono state contattate in queste ore e per le quali si sta predisponendo l’evacuazione grazie al supporto di Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Forze dell’ordine, anche attraverso l’intervento di elicotteri.

Nel rispetto della normativa vigente relativa all’emergenza covid, sono state predisposte tre strutture dedicate all’accoglienza di eventuali sfollati: il PalaReggiani (per i covid negativi), la Palestra delle Scuole Guinizelli (per le persone in isolamento) e la Palestra delle Scuole “Rosse” (per i covid positivi).

Si segnala la chiusura di alcune strade: Via Bonvino, Via Viazza e Via Tronco. Si segnala la chiusura della Via Emilia da e per Modena (zona Fossalta).

Si sconsiglia ogni tipo di spostamento da e verso le zone interessate. Inoltre, si raccomanda di evitare assolutamente ogni tipo di assembramento di “curiosi” nelle zone coinvolte.

Infine, è stato attivato per la popolazione coinvolta un numero di telefono da usare SOLO IN CASO DI EMERGENZA: 3498323693.

Squadre in assetto alluvionale ed elicotteri dei Vigili del fuoco sono impegnati in soccorsi nelle zone di Gaggio e Nonantola per allagamenti diffusi dovuti alla piena e allo straripamento del fiume Panaro. Nelle immagini che seguono la ricognizione aerea sulla zona di Nonantola dall’elicottero Drago.

Dalla serata di ieri, viste le previsioni sull’onda di piena del Secchia e del Panaro, i Vigili del Fuoco di Modena avevano triplicato il dispositivo di pronto intervento attivando i distaccamenti volontari di Mirandola, Finale e facendo convergere a Modena squadre da Bologna, Ferrara, Reggio Emilia e Parma.

Sono stati allertati i reggimenti Carabinieri di Bologna e il battaglione Carabinieri di Mestre, che stanno facendo affluire proprio personale per attività di vigilanza con compiti di anti sciacallaggio nelle zone evacuate.

Dichiarazione del Sindaco Giovanni Gargano:

“Già dalla serata di ieri abbiamo attivato tutte le procedure di controllo e d’intervento, divenute d’emergenza nel corso della notte. In campo tutta la macchina operativa dei soccorsi, dalla Protezione Civile ai Vigili del Fuoco fino alle Forze dell’Ordine. E’ stata attivata nel contempo in Comune un’Unità di Crisi dedicata e già operativa da questa notte. La situazione attualmente è critica, ma sotto controllo. Al momento non ci sono da registrare problemi alle persone: stiamo procedendo all’evacuazione delle famiglie coinvolte.  Seguiranno altri aggiornamenti nelle prossime ore. Colgo infine l’occasione per estendere il mio personale plauso e un profondo ringraziamento a tutta la struttura comunale, alle Forze dell’Ordine, ai Vigili del Fuoco, alla Protezione Civile e alla Pubblica Assistenza per il lavoro che stanno portando avanti ininterrottamente da ore”.