Home Bassa modenese Il Club 64 porta due studenti del Fermi e del Tassoni al...

Il Club 64 porta due studenti del Fermi e del Tassoni al campionato Italiano di scacchi on line

Sulla scia della fortunata serie “La regina degli scacchi”, che sta spopolando su Netflix, la Federazione Scacchistica Italiana ha potuto constatare un notevole incremento nell’interesse per il mondo delle sessantaquattro caselle. Come nessun altro sport sa fare – perché è di uno sport a tutti gli effetti che stiamo parlando, con tanto di Campionati Nazionali e Olimpiadi – gli scacchi da millenni coinvolgono, grandi e piccini che combattono con re, regine e pedoni per divertimento, per svago o anche nei tornei ufficiali, ma recentemente, con l’avvento di Internet, anche gli scacchisti hanno saputo tenersi al passo con i tempi e sfruttare le infinite potenzialità della rete per interconnettersi da un capo all’altro del globo e giocare online le loro partite.

D’altronde, anche la Federazione Scacchistica Italiana, che ha compiuto i suoi primi cent’anni di vita lo scorso 20 settembre e che quest’anno, a causa della pandemia è stata costretta a sospendere i Campionati Italiani Giovanili, ha deciso di proporre un’iniziativa del tutto innovativa, ma che si pensa di mantenere anche per i prossimi anni. Non potendo giocare a tavolino, si è pensato di coinvolgere i giovani più talentuosi in un Nazionale online, un torneo che si disputerà sabato 12 e domenica 13 dicembre sulla piattaforma (chiamata “Premium Chess Arena”) appositamente confezionata dalla Federazione stessa, che ha già potuto essere messa alla prova nei recenti Campionati Italiani Assoluti Online, disputati dal 18 al 22 novembre, dove ha trionfato il Grande Maestro Internazionale bergamasco Alessio Valsecchi, classe 1992, che ha avuto ragione, in finale, del giovane e promettente Maestro Internazionale veneziano Lorenzo Lodici.

La categoria riservata alla donne, invece, è stata vinta dalla modenese d’adozione Olga Zimina, davanti alla bergamasca Marina Brunello.

Nell’organizzazione di questo innovativo campionato è stato coinvolto il Candidato Maestro Modenese, nonché ex presidente del Club 64 e ora Consigliere Federale, Fabrizio Frigieri, che si è impegnato moltissimo nella coordinazione di questo evento ed è stato parte attiva anche nella seguitissima diretta streaming che la Federazione ha organizzato per coinvolgere al meglio gli scacchisti italiani.

La piattaforma di gioco è stata progettata per permettere ai giocatori di disputare le partite in totale sicurezza, infatti, in tempi recenti, si è purtroppo assistito al sempre più frequente fenomeno del cheating: sempre più sono, infatti, gli scacchisti che si avvalgono dell’uso di appositi software per incrementare la propria forza di gioco e battere online avversari molto più quotati. La Federazione Internazionale e le principali piattaforme online sono corse fin da subito ai ripari con regolamenti stringenti e sofisticati sistemi di prevenzione, per cui sempre più “imbroglioni” vengono smascherati. Ecco, allora, che, durante il Campionato Italiano, le partite saranno controllate in diretta con un innovativo e efficientissimo algoritmo che analizza le mosse giocate e le confronta con quelle che propongono i più forti motori di scacchi (che da una decina di anni, ormai, non lasciano scampo a qualunque avversario umano), cercando di intuire quando esse siano frutto di una mente umana e quando di una al silicio.

Il prossimo weekend, quindi, si affronteranno i giovani campioni, selezionatissimi, in quanto è stata concessa la partecipazione di un solo rappresentante per ogni fascia d’età per ogni comitato regionale.

Per l’Emilia Romagna si contano due modenesi, Luca Ballotti di Modena e Samuele Mammi di Soliera, che difenderanno i colori della nostra regione, rispettivamente nelle categorie Under 16 maschile e Under 14 maschile.

Entrambi sono in forza al Club 64, circolo che, dal 1987, si propone di avvicinare la meravigliosa disciplina degli scacchi alla cittadinanza modenese con numerose iniziative, sia di carattere più ludico per i più piccoli, che corsi e tornei per gli appassionati al gioco.

Luca Ballotti, classe 2004, frequenta l’ITIS “Enrico Fermi” di Modena ed ormai da vari anni è nella top 10 italiana della sua fascia di età, avendo già raggiunto il titolo di Candidato Maestro. I suoi risultati di prestigio, sia nei tornei, che nelle singole partite contro avversari molto quotati sono veramente tanti, ma in particolare sono degni di menzione il suo ottimo risultato nel recente Open A del Festival di Cattolica: Luca, infatti, nell’edizione di quest’anno, disputata proprio nella brevissima ripresa estiva dell’attività agonistica a tavolino, si è brillantemente imposto sui Maestri Marco Gallana e Mauro Mazzini. Nel suo palmares, inoltre, Luca conta la vittoria in solitaria (con 4 vittorie e un pareggio su 5 partite) dell’Open B del Torneo Internazionale di Imola, una vittoria con il Maestro Internazionale russo Roman Skomorokhin, conquistata nell’Open A di Salsomaggiore dello scorso anno e un pareggio con il Grande Maestro bielorusso Sergey Kasparov, nell’Open di Sanary sur Mer, in  Francia nel 2019.

Samuele Mammi, classe 2006, ha conquistato la Prima Categoria Nazionale (il titolo scacchistico immediatamente precedente a quello di Candidato Maestro) e abita a Soliera (MO).

Frequenta il primo anno del Liceo Scientifico “Alessandro Tassoni” di Modena e vanta già un’esperienza europea: l’anno scorso ha infatti disputato il Campionato Europeo Giovanile nella categoria Under 14, a Bratislava, dove ha difeso i colori azzurri in compagnia del fratello minore Ottavio, Campione Italiano in carica per la categoria Under 10 maschile. A Bratislava, Samuele e Ottavio hanno difeso con onore i colori azzurri, contro avversari di pari età da tutti i Paesi del Vecchio Continente.

Tra i risultati di Samuele il più illustre è la vittoria dell’Open B del prestigioso Festival di Cattolica, disputato quest’estate, dove si è imposto con 6 vittorie su 7 partite su 48 giocatori.