Home Modena Agli studenti del Fermi i 1.200 euro del Premio “Storie di alternanza”...

Agli studenti del Fermi i 1.200 euro del Premio “Storie di alternanza” della Camera di Commercio di Modena

Neppure il lockdown è riuscito a fermare l’ingegno, le capacità tecniche e il desiderio di mettersi alla prova dei giovani studenti dell’Istituto Tecnico Statale “Enrico Fermi”. I ragazzi nei giorni scorsi si sono portati a casa un premio in denaro per la scuola dell’ammontare di € 1.200, ma soprattutto un’esperienza sfidante e un assaggio del mondo lavorativo, a stretto contatto con un’azienda del territorio: hanno vinto la terza edizione del Premio “Storie di alternanza” (categoria “Istituti Tecnici Professionali”) indetto dalla Camera di Commercio di Modena, grazie al video “Plotter su piastra metallica a scarica elettrica” in cui sono gli stessi studenti a raccontare il progetto di meccatronica portato avanti in collaborazione con la Graf S.p.A. di Nonantola.

Di cosa si tratta? Grazie al supporto di due tutor interni (docenti di elettronica) e due esterni (i responsabili della funzione Ricerca & Sviluppo dell’azienda Graf), i ragazzi dell’I.T.I. Fermi hanno programmato e implementato il software di funzionamento di un plotter industriale (ovvero un particolare tipo di stampante), documentando il tutto all’interno del video di presentazione con il quale hanno vinto il premio a livello locale e partecipato alla relativa selezione nazionale. Un’immersione “elettrizzante” che ha consentito loro di esplorare l’hardware, comprenderne la complessità e le logiche, “annusare” la scintilla magica che nelle aziende come Graf trasforma le idee in strumenti, in macchine, in tecnologia per l’industria.

L’azienda di Nonantola, specializzata nella produzione di macchine a controllo numerico, ha fornito un plotter modulare alla scuola insegnando ai ragazzi come costruire e programmare tutte le parti di pilotaggio e di funzionamento. Ma prima ancora, ha messo a disposizione tutto il proprio know how ai ragazzi, consapevoli che la scuola è un campo fertile e aperto per allevare i talenti tecnici e scientifici di domani.