Home Cronaca Servizio di controllo integrato del territorio, ieri, nelle zone più a rischio...

Servizio di controllo integrato del territorio, ieri, nelle zone più a rischio di Modena

Nella giornata di ieri è stato effettuato congiuntamente da Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Locale un servizio di controllo integrato del territorio che ha interessato le zone più a rischio del Comune di Modena con particolare attenzione a viale Berengario, Piazza della Pomposa, via Crispi – Stazione FS, viale Gramsci e Parco XXII Aprile.

L’attività, finalizzata alla prevenzione e al contrasto della criminalità, ha portato all’identificazione di 76 persone, di cui 25 stranieri e al controllo di 36 autoveicoli.

Nel corso di verifiche in viale Storchi si è proceduto all’identificazione e alla denuncia in stato di libertà per resistenza a Pubblico Ufficiale di un cittadino tunisino che alla vista degli agenti ha tentato di eludere il controllo dandosi alla fuga. Quest’ultimo, pregiudicato, risultava avere a proprio carico un Divieto di Dimora nel Comune di Modena oltre ad essere irregolare sul territorio nazionale.

Un cittadino gambiano privo di documenti e sottoposto alla misura di prevenzione dell’Avviso Orale veniva segnalato per l’adozione di ulteriori provvedimenti.

Durante le attività sono stati altresì effettuati dei posti di controllo nelle aree stabilite e la verifica dei soggetti sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

(Immagine d’archivio)