Home Economia Si studiano misure a sostegno delle attività commerciali di Maranello

Si studiano misure a sostegno delle attività commerciali di Maranello

Muoversi lungo tre direttrici principali: agevolazioni sulle imposte locali, solleciti a Regione e Governo per un’erogazione più efficace dei ristori e una serie di azioni finalizzate al rilancio del turismo, dal quale dipende un indotto decisivo per le attività commerciali maranellesi. E’ l’obiettivo di un ordine del giorno approvato nei giorni scorsi dalla giunta, che si è così impegnata formalmente a mettere in campo, in  base alle proprie competenze, interventi coordinati a sostegno dei commercianti locali, con azioni dirette e creando le condizioni migliori per il rilancio. Il tutto in concomitanza con il tavolo attivato sugli stessi temi insieme agli altri Comuni dell’Unione del Distretto Ceramico, utile ad uniformare queste iniziative sull’intera area.

“Comprendiamo bene – spiega il sindaco Luigi Zironi – quali siano le difficoltà dei commercianti, di chi lavora nella ristorazione ma non solo, e questa proposta ribadisce in modo inequivocabile che l’amministrazione è dalla loro parte, che la nostra attenzione è rivolta innanzitutto alla loro condizione, ormai drammatica. Per questo, proprio per essere più concreti possibile, come Comune intendiamo sfruttare subito e al massimo i nostri margini di manovra, da una parte riducendo le imposte locali e dall’altra stimolando la ripresa del commercio con politiche attive che rendano il territorio sempre più attrattivo. Non sarà la soluzione di tutti i problemi, ma un tassello alla volta potremo creare le condizioni migliori per ripartire con la massima spinta, non appena la pandemia ci darà tregua”.

Tra le proposte allo studio in ambito fiscale – in buona parte già sviluppate nel corso del 2020 e condivise al tavolo d’Unione – l’odg annovera l’esonero dalla Cosap, la riduzione della Tari (nei termini consentiti da Arera), eventuali ristori per gli esercizi esclusi finora da quelli regionali e statali, più la sospensione del pagamento degli affitti relativi a locali di proprietà comunale.

Riguardo al rilancio del settore turistico, il documento individua invece tra le azioni più efficaci il potenziamento delle due piattaforma web ‘Maranello +’, dedicata al turismo locale, e ‘Shop Maranello’, che garantisce ai negozi maranellesi una vetrina digitale utilizzabile anche per l’e-commerce. Alle quali si affiancherà lo sviluppo di nuove iniziative insieme all’associazione ‘Città dei Motori’.

“Stiamo approfittando di questo periodo di stallo del settore per farci trovare pronti, rinnovati e ancora più competitivi al momento giusto – sottolinea Mariaelena Mililli, vicesindaco  nonché assessore al Turismo e al Commercio – e sappiamo bene quanto sia importante per il commercio e la ristorazione l’indotto che deriva dai turisti. Avremo senz’altro la possibilità di recuperare in tempi più stretti se collaboreremo tutti assieme: l’amministrazione, così come la collettività che essa rappresenta, condivide gli stessi obiettivi degli esercenti locali. Serve coesione per arrivare a soluzioni tangibili: le stiamo studiando assieme agli altri Comuni dell’Unione, con l’intento di dare anche omogeneità territoriale alle nostre azioni di supporto”.

L’odg pone grande attenzione anche sulle sinergie con lo IAT Terra di Motori e con il Consorzio Terra del Mito, sul potenziamento del progetto ‘Benvenuto Turista’, nonché sul dialogo con le associazioni di categoria per la promozione delle nostre eccellenze e la creazione di nuove opportunità turistiche, anche integrando interventi del Comune sulla mobilità sostenibile e sulla programmazione di eventi.

Il documento formalizza inoltre l’intenzione della giunta di valutare l’istituzione di un fondo per le imprese del settore turistico, e a proseguire con decisione – anche facendo massa critica con altri enti locali – con i solleciti al Governo e alla Regione per ristori più ingenti e tempestivi alle attività più colpite dalla crisi.

Lo stesso odg, sviluppato assieme ai tre gruppi di maggioranza – Pd, ‘Maranello in Testa’ e ‘L’Italia del Futuro’ – ha tenuto conto della sensibilità dimostrata dai gruppi di opposizione ‘Fratelli d’Italia-Evoluzione Maranello’ e ‘Gruppo Misto’ per il settore della ristorazione. E verrà ora proposto lunedì sera anche in Consiglio comunale per una piena condivisione di tutte la forze politiche maranellesi.