Home Appuntamenti Il Mercato Albinelli di Modena compie 90 anni e festeggia insieme alla...

Il Mercato Albinelli di Modena compie 90 anni e festeggia insieme alla città

Il Mercato Albinelli di Modena compie 90 anni e festeggia insieme alla città
Mercato Albinelli (foto di Davide Piferi De Simoni)

Nei primi decenni del ‘900 l’Amministrazione, guidata dal sindaco Luigi Albinelli, affidò la progettazione di un luogo coperto deputato al mercato dei generi alimentari. Venne inaugurato nel 1931, elegante riparo ai venditori ambulanti di Piazza Grande. La lunga storia del Mercato Albinelli racconta la vita della città e dei modenesi in questi 90 anni che celebrano l’anniversario giovedì 28 ottobre.

Tanti sono gli ospiti invitati dal Consorzio Albinelli per festeggiare tutti insieme anche a Radio Stella, che trasmette in diretta da via Albinelli, dalle 10 alle 13.

Intervengono per i saluti ufficiali e per ricordare l’importanza del Mercato storico Andrea Solieri, presidente del Consorzio Albinelli, e Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena.

Si succedono poi i protagonisti dei due progetti che hanno accompagnato e contribuito a valorizzare il Mercato per un anno:

  • Buon compleanno Albinelli! con Milena Bertacchini del Museo universitario Gemma di Unimore insieme a Debora Dameri dell’Archivio Comunale e ad insegnanti e studenti dell’Istituto d’Arte Venturi e del Liceo San Carlo Muratori;
  • Modena Sport & Food con Roberto Tondelli responsabile comunicazione dell’Associazione sportiva SportMore insieme a Davide Cimolai del team Israel Start up Nation e Davide Martinelli del team Astana Premier Tech.

L’ospite che farà battere il cuore del Mercato Albinelli è sicuramente Matteo Rivetti, amministratore delegato del Modena Calcio F.C., la squadra più amata da tutti gli operatori.

Alle 11.30 si terrà un gioco a premi che coinvolgerà i passanti con domande sulla storia del Mercato Albinelli. Per chi è interessato e vuole approfondire, si consiglia di navigare fra i post fatti dagli studenti del Venturi e Muratori sulla pagina Facebook www.facebook.com/Albinelli90anni dedicata alle tante informazioni raccolte nel corso del progetto o di seguire la registrazione del webinar organizzato dall’Archivio comunale il 21 ottobre sui canali Fb e YouTube dedicati.

Chi fra i partecipanti totalizzerà il maggior punteggio, riceverà in omaggio prodotti della ditta Monari Federzoni, sponsor della giornata. E poi tante curiosità, interviste, musica.

La giornata del 28 ottobre – spiega Andrea Solieri, presidente del Consorzio Mercato Albinelli – rappresenta qualcosa di estremamente importante, ma non un punto di arrivo: la nostra volontà è quella di guardare sempre avanti, di non fermarci. Il futuro prevede una ricerca continua della qualità e un’offerta di servizi impeccabili ai nostri clienti. Proprio alla luce di questo abbiamo studiato per il Natale dei Modenesi l’ “Albinelli Box. Sapori unici nel cuore di Modena”, una smart box che non regala un soggiorno in un luogo esotico, ma una visita e una spesa al Mercato.

 

Buon compleanno Albinelli!

Il progetto nasce con lo scopo di contribuire a fare conoscere le origini del Mercato Albinelli – ricco di memorie, tradizioni, cultura e il suo valore sociale e culturale, oltre che economico – agli studenti dell’Istituto d’Arte Venturi e del Liceo classico linguistico Muratori San Carlo, che vi hanno preso parte e alla cittadinanza, attraverso frammenti di storia e racconti utili per viaggiare nello spazio e nel tempo e ripercorrere le trasformazioni urbane avvenute nell’area su cui oggi sorge il Mercato.

L’Albinelli, uno dei più apprezzati mercati storici in Italia, può essere considerato un patrimonio di prossimità perché vicino al contesto delle famiglie e degli amici, alle esperienze vissute dagli studenti stessi, capace di favorire legami di affezione indispensabili per avviare un “processo conoscitivo integrato e sistemico e tracciare rotte educative in una prospettiva di sostenibilità” e proprio per questo l’approccio ad esse di studenti e insegnanti è semplice.

Il percorso progettuale – ideato dal Museo Gemma di Unimore, in collaborazione con l’Archivio Comunale di Modena e con l’Istituto Venturi e il Liceo Muratori San Carlo – alla scoperta del patrimonio “meno visibile” della propria città, ha coinvolto una novantina di studenti ed è iniziato, nella sua prima fase esplorativa, a febbraio con visite guidate del Mercato e del paesaggio urbano in cui è inserito. Sono poi seguite attività formative e laboratoriali dedicate alla consultazione di documenti, cronache, immagini, video e rappresentazioni cartografiche, che ne ricostruiscono i momenti storici principali.

Buon Compleanno Albinelli è poi entrato nella sua fase realizzativa con gli studenti che hanno costruito un percorso di comunicazione dedicato a celebrare i novanta anni del Mercato Albinelli, in funzione delle proprie competenze e specificità, coniugando il linguaggio delle parole con quello dell’espressività grafico-pittorica. Dato il perdurare delle restrizioni sanitarie e l’impossibilità di svolgere attività in presenza, il progetto si è sviluppato anche in modalità social con i contributi dei soggetti istituzionali e dei ragazzi coinvolti alle pagine Facebook @Albinelli90anni e Instagram #Albinelli90anni

 

Modena Sport & Food

Una città, Modena, dove il cibo rappresenta identità cultura e che ama visceralmente lo sport. L’occasione di un incontro fra queste due anime, dal titolo Modena Sport & Food, è la collaborazione fra SportMore, associazione affiliata AICS che ha come obiettivo la diffusione della cultura e dei valori utilizzando lo sport come linguaggio universale e il Mercato Albinelli, che orgogliosamente vuole raccontare e festeggiare i suoi novant’anni di storia.
Il progetto ha preso forma partendo dal concetto valoriale che la pratica sportiva ha la capacità di fare apprendere stili di vita che perseguono il benessere mentale e fisico – anche attraverso cibo sano e di qualità – includendo e aggregando fra loro le persone, con attenzione speciale verso le squadre e le atlete donne o sportivi diversamente abili; creare un dialogo fra atleti in carriera e i giovani. L’obiettivo del progetto è proprio la diffusione di cultura e di valori fondamentali utilizzando lo sport come linguaggio universale.

Tanti gli ospiti che sono venuti al Mercato, da Adriano Malori a Remo Gandolfi, da Gaia Brunelli a Luca Dal Monte.