Home Maranello Maranello, le classi quinte delle elementari incontrano l’Amministrazione comunale

Maranello, le classi quinte delle elementari incontrano l’Amministrazione comunale


ora in onda
________________



Maranello, le classi quinte delle elementari incontrano l’Amministrazione comunale
Incontro alunni con Zironi (a destra) e Costetti

Questa mattina è ripartita a Maranello l’iniziativa ‘I Giovani incontrano l’Amministrazione’, che vedrà gli alunni di tutte le quinte elementari della città, una per volta, passare un’intera mattinata itinerante tra gli uffici comunali.

Il progetto, che in precedenza era stato sospeso a  causa del covid, consente ai bambini che frequentano l’ultimo anno della scuola primaria 1° grado di osservare da vicino il lavoro dei dipendenti pubblici, degli assessori e del sindaco, ai quali possono fare domande per comprendere meglio come funziona nella quotidianità una Pubblica Amministrazione.

La prima scolaresca coinvolta, insieme a due insegnanti, è stata oggi la 5aA delle scuole ‘Gianni Rodari’ di Pozza, dell’Istituto comprensivo Ferrari.

Gli alunni hanno prima fatto visita all’Ufficio Istruzione, nella sede comunale di Via Vittorio Veneto, per poi incontrare presso la Biblioteca Mabic il Sindaco Luigi Zironi e l’Assessore alla Scuola Alessio Costetti. I due amministratori si sono confrontati con i giovani studenti per circa un’ora, illustrando loro i compiti di una giunta e i meccanismi che ne regolano il lavoro all’interno della ‘macchina’ comunale.

Gran parte dell’incontro è stata comunque dedicata alle domande degli alunni, che hanno toccati temi anche molto diversi: tra questi la gestione delle forze dell’ordine, la sicurezza antisismica nelle scuole, i percorsi decisionali all’interno di un’amministrazione, il ruolo dei cittadini e persino gli equilibri di bilancio.

“Gli aspetti più belli di questo incontro, al quale ne seguiranno tanti altri, sono senz’altro la curiosità e l’interesse dimostrati dagli alunni – sottolinea il Sindaco Luigi Zironi -: se non ci fossimo fermati, le loro domande sarebbero andate avanti a lungo. Un plauso va dunque anche alle loro insegnanti, per come sono riuscite a stimolarli. E questa voglia di sapere come funziona il mondo che li circonda, in particolare la città in cui abitano, oltre a nutrire le nostre speranze per il futuro, trasmette ulteriore entusiasmo anche a noi adulti”.

La mattinata della scolaresca si è poi conclusa con una visita presso il Comando della Polizia Locale. Nell’area antistante gli uffici, gli agenti hanno mostrato ai bambini le loro strumentazioni, i veicoli di servizio e hanno spiegato loro come si agisce in caso di incidente, affrontando anche il tema dell’educazione e della sicurezza stradale.