Home Regione Una tantum ai ‘live club’ e alle compagnie di teatro per ragazzi,...

Una tantum ai ‘live club’ e alle compagnie di teatro per ragazzi, in difficoltà per la pandemia: 33 richieste finanziate dalla Regione Emilia-Romagna

Una tantum ai ‘live club’ e alle compagnie di teatro per ragazzi, in difficoltà per la pandemia: 33 richieste finanziate dalla Regione Emilia-RomagnaUn sostegno regionale per live club, locali che propongono programmazione culturale dal vivo, e compagnie di teatro per ragazzi. Un bonus una tantum di 300mila euro, suddiviso tra 33 richiedenti su 40 domande pervenute, messo a disposizione per il 2021 alle realtà dello spettacolo che, in conseguenza della pandemia e con la chiusura dei teatri e dei luoghi della programmazione, hanno dovuto affrontare condizioni organizzative e situazioni economiche critiche.

Il contributo era stato previsto da un bando, pubblicato dalla Regione nel novembre scorso.

In Emilia-Romagna sono 11 le domande ammesse di teatro per ragazzi e 22 quelle di live club: 3 a Piacenza (un club, due compagnie di teatro per ragazzi), 2 a Parma (un club e una compagnia di teatro), 1 a Reggio Emilia (compagnia di teatro), 5 a Modena (tre club e due compagnie di teatro), 10 a Bologna (otto club, due compagnie di teatro), 2 a Ferrara (due club), 3 a Ravenna (tre club), 5 a Forlì-Cesena (3 club e due compagnie di teatro), 2 a Rimini (un club e una compagnia di teatro).

Per ogni realtà il contributo sarà liquidato entro giugno 2022.

Le risorse previste per il “bonus una tantum” fanno parte di un importo complessivo di un milione di euro che la Giunta della Regione Emilia-Romagna ha stanziato per l’anno 2021. I restanti 700 mila euro sono stati destinati, con un altro bando (gestito da Unioncamere e chiuso in questi giorni) alla concessione di ristori a favore di imprese culturali e saranno assegnati nei prossimi mesi.

 



Articolo precedenteGasolio, aumenti del 30% in tre settimane: l’autotrasporto verso il blocco
Articolo successivoUcraina, Fico “Rafforzare cooperazione parlamentare in Europa”