Home Economia Lapam incontra il Comune di Vignola, tra i temi caldi sul tavolo...

Lapam incontra il Comune di Vignola, tra i temi caldi sul tavolo i parcheggi, la sicurezza e il sostegno alle imprese

Lapam incontra il Comune di Vignola, tra i temi caldi sul tavolo i parcheggi, la sicurezza e il sostegno alle impreseNei giorni scorsi il presidente e il segretario di Lapam Vignola, Davide Gruppi e Antonio Bellettini, hanno incontrato il sindaco Emilia Muratori e l’assessore al commercio Niccolò Pesci. Durante l’incontro, sono stati messi sul tavolo i temi principali a livello economico e sociale per il territorio vignolese, istanze emerse nel corso del consiglio di sede con gli imprenditori.

Innanzitutto Gruppi e Bellettini hanno evidenziato l’enorme problema per la manifattura, e non solo, del rincaro delle materie prime e dell’energia, che hanno portato al paradosso di aziende paralizzate nonostante l’aumento degli ordini e quindi del potenziale lavoro. Il presidente generale di Lapam Gilberto Luppi ha già lanciato da tempo lo slogan ‘a minor consumo corrisponde maggior rincaro delle bollette’ sottolineando come tante piccole imprese registrino risultati deludenti e che anzi rischino addirittura la chiusura. “Come Lapam – hanno sottolineato Gruppi e Bellettini – teniamo monitorata costantemente questa situazione e ci siamo messi a disposizione dell’amministrazione per eventuali ulteriori focus sulla situazione economica locale, ponendoci come fonte informativa oltre che mezzo per aiutare il dialogo tra pubblico e privato”.

Un altro dei temi che sono stati trattati è stato quello della sicurezza e in particolare quello delle baby gang che purtroppo stanno agendo a Vignola. L’amministrazione ha evidenziato il proprio impegno per migliorare la sicurezza cittadina attraverso un aumento dell’illuminazione stradale e della rete di videosorveglianza collegata alla Polizia Locale nei luoghi più sensibili come il parco di Vila Trenti. Lapam si è proposta per un’iniziativa condivisa per trattare il tema coinvolgendo anche il mondo scolastico al fine di ridurre innanzitutto il fenomeno della microcriminalità e degli atti vandalici dei più giovani.

Infine, si è discusso del tema caldo dei parcheggi, considerato da imprenditori e cittadini una vera e propria ‘spada di Damocle’ per Vignola. “Oltre a una carenza generale di parcheggi, molti sono liberi solo sulla carta e non di fatto – hanno spiegato i vertici locali Lapam -, anche a causa dell’utilizzo improprio del disco orario, con il risultato che parcheggiare in centro è quasi impossibile. Questa situazione si riflette negativamente sui commercianti della zona, perché i consumatori non possono raggiungere i negozi che quindi non hanno clientela e incontrano numerose difficoltà”. Lapam ha quindi avanzato due proposte: da un lato potenziare i controlli sulle vetture parcheggiate stabilmente nei parcheggi liberi o a disco orario che impediscono di trovare parcheggio; dall’altro valutare in maniera concreta un sistema più ampio di stalli in parte gratuiti ma anche in modo equilibrato a pagamento, che favorisca la turnazione delle auto e prevedendo una spesa congrua e proporzionata al tempo necessario, magari garantendo i primi 15 minuti gratuiti per agevolare i servizi essenziali. Il Comune ha promesso un impegno concreto per il miglioramento della situazione, valutando anche questa proposta.

“Il nostro obiettivo – hanno concluso Gruppi e Bellettini – è quello di collaborare con l’amministrazione, come abbiamo sempre fatto, a favore delle imprese e dei cittadini vignolesi. Vogliamo dare voce agli imprenditori e far sì che il Comune recepisca le istanze di chi, col proprio lavoro, contribuisce alla ricchezza e al welfare della comunità”.



Articolo precedenteLa Regione rafforza l’impegno sulle borse di studio: nell’anno scolastico 2021-2022 investiti oltre 4,7 milioni di euro a beneficio di 20 mila studenti (+10,7%)
Articolo successivoMeloni “In Occidente serve una svolta conservatrice”