Home Cronaca Attività della Polizia Stradale di Modena per la verifica dello stato psicofisico...

Attività della Polizia Stradale di Modena per la verifica dello stato psicofisico dei conducenti

Attività della Polizia Stradale di Modena per la verifica dello stato psicofisico dei conducentiL’attività istituzionale della Polizia di Stato è particolarmente attenta al controllo delle condizioni psicofisiche dei conducenti, in particolare verso chi si pone alla guida sotto l’influenza dell’alcool.

Le pattuglie della Polizia Stradale di Modena procedono ad accertamenti circa la presenza di alcool nel sangue dei conducenti, anche in assenza di evidenti indici sintomatici, attraverso la norma giuridica delineata dall’articolo 186 del C.d.S.

Durante la settimana appena trascorsa, le pattuglie della Stradale, sia in viabilità ordinaria sia nella rete autostradale, hanno proceduto al controllo di 250 veicoli e dei rispettivi conducenti; tale attività ha evidenziato diversi episodi di conducenti che si sono posti alla guida dei rispettivi veicoli in stato di alterazione dovuta ad assunzione di bevande alcoliche.

Nello specifico, l’attività ha permesso di accertare come un conducente neopatentato si fosse posto alla guida sotto l’influenza dell’alcol; il giovane è stato denunciato ai sensi dell’articolo 186bis del C.d.S.; si rammenta che per i conducenti neopatentati e per i conducenti professionali, non esiste un tasso alcolemico di soglia per la punibilità poiché per tali tipologie il tasso alcolemico deve essere pari a zero.

Altri due conducenti di veicoli sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria di Modena poiché il loro tasso alcolemico è risultato superiore allo 0,8 g/l; tale condotta è punita con il reato previsto dall’art. 186 CDS di guida in stato di ebbrezza alcolica che prevede, oltre alla pena e ammenda applicata dal Tribunale competente, la sospensione della Patente di Guida per un periodo che va da 6 mesi a 1 anno.

Un’altra conducente di una autovettura, resasi responsabile di un incidente stradale rilevato qualche giorno prima poiché, dopo aver perso il controllo del proprio veicolo e urtato il guard rail centrale dell’autostrada creando un grave pericolo per la circolazione stradale, in seguito agli accertamenti svolti dall’Ufficio Infortunistica unitamente al personale sanitario, è stata denunciata per il reato di guida in stato di alterazione determinata da assunzione di sostanze alcoliche.

 



Articolo precedenteUn angolo di pace per Monica Mammi alla Torre della Strega
Articolo successivoVenerdì 9 settembre trattamento di disinfestazione contro le zanzare adulte al Policlinico e all’Ospedale Civile