Home Top news by Italpress Juve attende sentenza sul -15, Allegri “Testa allo Sporting”

Juve attende sentenza sul -15, Allegri “Testa allo Sporting”

LISBONA (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – “Siamo in attesa della sentenza, ma una volta che la conosceremo la metteremo da parte e penseremo alla partita. Oggi è una giornata importante sia per la sentenza che per preparare al meglio la partita di domani che ci permetterebbe di accedere alle semifinali”. Massimiliano Allegri e la sua Juventus restano focalizzati sullo Sporting e sul ritorno dei quarti di Europa League nonostante oggi si sia tenuta al Collegio di Garanzia l’udienza sul ricorso dei bianconeri contro il -15 per il caso plusvalenze, con l’esito che uscirà non prima di giovedì. Meglio allora concentrarsi sul campo, con la Juve che parte dall’1-0 ottenuto allo Stadium: “Abbiamo un obiettivo importante, non semplice, perchè lo Sporting ha eliminato l’Arsenal e ha dimostrato anche all’andata di essere una squadra ottima a livello di organizzazione e con giocatori bravi. Non dobbiamo pensare al risultato dell’andata ma dobbiamo giocare una gara secca, bisogna giocare meglio tecnicamente, con personalità, velocità di palla e serenità, la partita è lunga e ci saranno delle difficoltà”. Allegri chiede ai suoi “disponibilità da parte di tutti, loro cercheranno di dare pressione sin dall’inizio. Bisogna avere grande pazienza contro le portoghesi e sapere che in questo stadio, con i tifosi che spingono, bisogna avere un impatto importante sulla partita. Nostalgia della Champions? No, questa è una competizione importante che ci permetterebbe, vincendola, di avere accesso alla Champions. E poi sarebbe una soddisfazione per tutto il gruppo che sta lavorando per creare i presupposti per portare a casa un trofeo. Ce ne sono rimasti due, l’Europa League e la Coppa Italia, e non è semplice. Vincere è una cosa straordinaria, capisco che dopo nove anni di vittorie la Juve l’avesse fatta diventare una cosa normale ma non è così”. Per quanto riguarda la formazione, nessun problema per Szczesny e Rabiot, “ho un dubbio in attacco legato a Chiesa e uno a metà campo”.
Verso una maglia da titolare Alex Sandro, tornato abile e arruolabile. “Sto bene, ho fatto una buona settimana di allenamento quindi mi sento a disposizione per la partita di domani”, assicura il brasiliano, che come Allegri non vuole farsi distrarre da quello che sta succedendo a Roma: “Lì stanno lavorando gli avvocati e la società, noi dobbiamo pensare solo a questa partita, dobbiamo giocare al meglio e passare il turno. Speriamo di poter riavere quei 15 punti in campionato, ma ora stiamo pensando allo Sporting e all’Europa League e basta”. La posta in palio è alta, all’andata finì 1-0 per i bianconeri, ma i portoghesi misero in difficoltà la Signora in diverse occasioni. “Dobbiamo fare meglio nelle marcature, anche in quelle preventive, ma – spiega Alex Sandro – bisogna fare meglio anche nella fase offensiva. Lo Sporting è una squadra veloce, ha un buon attacco, fa tanto possesso, sicuramente dovremo fare meglio rispetto all’andata”. Poi una battuta sulle lacrime di Fagioli dopo l’errore costato la sconfitta col Sassuolo: “Ogni tanto fa bene piangere. Dobbiamo rispettare la reazione di Fagioli e di ognuno dopo vittorie e sconfitte. Fagioli è giovane ma ha già esperienza. Lui non è il futuro ma il presente della Juve”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).



Articolo precedenteOrtofrutta dell’Emilia-Romagna: nuove strategie e tecnologie per rispondere ai cambiamenti climatici, da previsioni meteo più precise alla ricerca sulle fitopatologie
Articolo successivoUdienza conclusa, la Juve attende la sentenza sulle plusvalenze