Home Cronaca Furto aggravato su un’autovettura a Modena: due arresti in flagranza della Polizia...

Furto aggravato su un’autovettura a Modena: due arresti in flagranza della Polizia di Stato

Furto aggravato su un’autovettura a Modena: due arresti in flagranza della Polizia di StatoLa Polizia di Stato di Modena ha tratto in arresto due cittadini stranieri di 30 e 34 anni, residenti in provincia di Parma, per il reato di furto aggravato in concorso.

Alle ore 2.10 di questa notte, le Volanti in servizio di controllo del territorio sono state fatte confluire in corso Vittorio Emanuele II dalla Centrale Operativa a seguito di segnalazione alla linea di emergenza della presenza di due persone sospette, che si aggiravano tra le autovetture parcheggiate nella zona, guardando all’interno delle stesse e cercando in alcuni casi di forzarne le portiere.

Gli agenti, intervenuti nell’immediatezza, hanno individuato in via Fontanelli i due uomini.

Fermati per un controllo di Polizia, i due indagati erano sprovvisti di documenti al seguito attestanti la loro regolare presenza sul territorio, motivo per il quale sono stati anche denunciati in stato di libertà per inosservanza delle norme sugli stranieri.

Da un immediato sopralluogo, gli operatori hanno notato che un’automobile in sosta, nelle immediate vicinanze, presentava il finestrino della portiera destra forzato ed abbassato e l’abitacolo a soqquadro. I due sono stati trovati in possesso di diversi oggetti, di cui non sono stati in grado di motivare la provenienza, tra cui uno zainetto da bambina, due felpe, un binocolo, un kit di gonfiaggio di pneumatici, tre paia di occhiali, materiale che è stato riconosciuto dal legittimo proprietario e che si trovava all’interno dell’autovettura, sulla quale era stato perpetrato il furto.

I fatti sono stati confermati anche dalle riprese delle telecamere di videosorveglianza cittadina.

Nei confronti di uno dei due indagati è stata emessa dal Questore la misura di prevenzione del Foglio di via obbligatorio dal comune di Modena, con divieto di ritorno, della durata di 3 anni.

 



Articolo precedenteAckermann vince l’11^ tappa, Thomas rimane in rosa
Articolo successivoUcraina, prorogato per due mesi l’accordo per l’esportazione del grano