Home Cinema Promozione della cultura cinematografica: assegnati contributi per 576 mila euro a 40...

Promozione della cultura cinematografica: assegnati contributi per 576 mila euro a 40 festival e rassegne da realizzarsi in regione nel 2023

Promozione della cultura cinematografica: assegnati contributi per 576 mila euro a 40 festival e rassegne da realizzarsi in regione nel 2023

Prosegue il sostegno della Regione al settore cinematografico e dell’audiovisivo previsto dalla legge regionale 20 del 2014: la giunta Regionale ha approvato la graduatoria delle domande pervenute a seguito dell’invito pubblico, promosso per cofinanziare e sostenere l’organizzazione e la realizzazione di manifestazioni in ambito cinematografico e audiovisivo di rilievo regionale, nazionale e internazionale.

Sono 40 i progetti finanziati con 560 mila euro: si tratta di 21 festival e 19 rassegne dedicate a cinema e audiovisivo, che si snodano su tutto il territorio regionale lungo tutto il corso dell’anno, con un’ampia diversificazione sotto il profilo dei linguaggi, dei temi trattati e dei target di pubblico.

Due le tipologie di intervento: il sostegno ai Festival e alle Rassegne che si svolgono sul territorio regionale nel 2023 e ai progetti di promozione del settore, di rafforzamento della filiera e di sostegno all’esercizio cinematografico (terza annualità).

“I festival e le rassegne non sono solo progetti che promuovono la cultura cinematografica, ma sono anche motore per lo sviluppo del mercato, per la diversificazione dei linguaggi  e per la valorizzazione di territori- commenta l’assessore regionale alla Cultura, Mauro Felicori- Progetti in grado di diventare fattori di sviluppo ed attrattività culturale, sia per i grandi centri urbani che per le piccole località meno conosciute”.

Fra le azioni previste nell’ambito delle rassegne e dei festival a cui è stato riconosciuto il sostegno, si annoverano anche l’organizzazione di momenti di formazione del pubblico, compresi quelli dedicati a bambini e ragazzi finalizzati allo sviluppo di nuovi talenti e nuovi pubblici, nonché  occasioni di confronto e approfondimento per gli operatori del settore tramite panel, seminari, workshop.

Diversi i criteri utilizzati dal Nucleo per la valutazione dei progetti e per l’assegnazione dei punteggi, come la coerenza con gli obbiettivi previsti dall’invito, la rilevanza regionale e nazionale, la qualità della proposta progettuale, la struttura finanziaria, la struttura organizzativa, la strategia di formazione e ampliamento del pubblico, l’ampliamento dell’offerta territoriale.

Il Nucleo di valutazione  dei progetti è composto da Fabio Abagnato (responsabile di Emilia-Romagna Film Commission), Simona Giuliano (Responsabile sviluppo del settore musicale, enti partecipati e osservatorio dello spettacolo del Settore Cultura – Regione Emilia-Romagna), Veronica Innocenti (Coordinatrice del Corso di Laurea Magistrale in Cinema, televisione e produzione multimediale – Università degli Studi di Bologna).

Festival e rassegne: le definizioni previste dal bando regionale
I festival annuali sono manifestazioni di rilievo regionale e nazionale, già attive sul territorio regionale, che propongono una programmazione di qualità della produzione cinematografica, anche caratterizzata da tematicità o genere, finalizzate alla formazione e all’ampliamento del pubblico attraverso una selezione di opere in concorso, con un programma articolato in almeno 3 giornate consecutive di programmazione e non meno di 10 proiezioni.

Le rassegne annuali sono manifestazioni rivolta al pubblico, nel campo cinematografico e audiovisivo, anche a carattere non periodico, caratterizzate da una programmazione di qualità.