Home Ambiente Record di Calore all’Osservatorio Geofisico di Modena

Record di Calore all’Osservatorio Geofisico di Modena

Record di Calore all’Osservatorio Geofisico di Modena

Il mese di agosto ha lasciato il segno all’Osservatorio Geofisico di Modena di Unimore, con una temperatura media di 27.3°C. Questo dato rappresenta un’anomalia positiva di 1.7°C rispetto alla normale climatologia 1981-2020. Agosto 2023 ha assunto il titolo di quinto mese di agosto più caldo nell’archivio storico di Modena, che risale fin dal lontano 1860. Quest’anno è stata superata solamente da agosto 2003, il più caldo, con una media di 29.4°C, seguito da 2012, 2017 e 2011.

Un approfondimento rivela che il mese presenta due fasi contrapposte. La prima decade è stata insolitamente fresca, mentre la terza decade si è rivelata straordinariamente calda. Negli ultimi giorni del mese, infatti, la temperatura media è stata di 27.9°C, segnando il quarto valore più alto di sempre. Inoltre, in questo periodo si è verificato il giorno più caldo dell’anno e del mese con una temperatura massima di 37.6°C registrata nei giorni 24 e 25 agosto. Questo picco termico, fuori dal comune, è particolarmente sorprendente data la fine di agosto, generalmente caratterizzata da giornate più brevi rispetto a luglio e inizio agosto, i periodi solitamente associati al “picco di calore annuale”.

È degno di nota che questa temperatura non è una semplice ondata di calore estiva. Solo 9 giorni dall’anno 1860 ad oggi hanno raggiunto o superato i 37.6°C nell’Osservatorio Geofisico di Unimore.

La straordinaria calura è stata confermata dalle stazioni meteo affiliate, con rilevamenti di 39.1°C a Modena Campus il 25 agosto e addirittura 39.9°C nella stazione sperimentale di Modena Policlinico. A Reggio Emilia nella stazione del Campus San Lazzaro si sono raggiunti 38.4°C.

Le precipitazioni hanno mostrato un andamento diverso. Nel mese di agosto, sono stati rilevati 42.5 mm di pioggia, leggermente al di sotto (-13%) della media climatologica 1991-2020. Modena Campus ha segnalato un accumulo di 66.8 mm, mentre a Reggio Emilia sono stati registrati 56.0 mm.

Con l’arrivo del 31 agosto, si è conclusa la stagione estiva del 2023 per la meteorologia con una temperatura media di 26.6°C. Quest’estate si posiziona come la settima più calda dall’anno 1860 a oggi. Ancora una volta, viene superata solo da estati del XXI secolo, con il primato di temperatura che rimane al 2003, con una temperatura media di 28.0°C. Le precipitazioni totali dell’estate sono state di 125.9 mm, con un leggero deficit pluviometrico del 14%.

L’estate 2023  – commentano dall’Osservatorio Geofisico – è senza dubbio classificabile come estate calda. Le lunghe e intense ondate di calore alla fine di giugno, metà luglio e fine agosto hanno superato nettamente le brevi anomalie negative con fresche fasi di inizio giugno e agosto“.