Home Cronaca Nuovi controlli congiunti a Modena nel complesso residenziale R-Nord

Nuovi controlli congiunti a Modena nel complesso residenziale R-Nord

Nuovi controlli congiunti a Modena nel complesso residenziale R-Nord

Nella mattinata odierna, il Questore, in ottemperanza a quanto deliberato in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e definito nel Tavolo tecnico del 4 settembre scorso, ha disposto un servizio di controllo straordinario del territorio in via Attiraglio n. 7 e in via Canaletto n. 21, presso il complesso residenziale R-Nord, volto a contrastare il degrado urbano e, in particolare, lo spaccio di sostanze stupefacenti e l’immigrazione clandestina. Il servizio segue quello congiunto effettuato la sera del 30 agosto.

L’attività odierna, coordinata dal Commissario Cestari dell’ U.P.G.S.P., ha visto l’impiego di più pattuglie della Polizia di Stato che hanno operato unitamente ai militari della Guardia di Finanza ed unità cinofila antidroga al seguito e di più equipaggi della Polizia Locale. Intervenuto anche personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica.

Nel corso del servizio sono state verificate le situazioni di degrado urbano già segnalate e all’attenzione dell’Ufficio, con il controllo dei singoli appartamenti, di tutti gli spazi comuni, comprese cantine, sottotetti e garage.

Una speciale “task force” composta da agenti della Guardia di Finanza e della Polizia Locale ha provveduto a riscontrare il controllo anagrafico dei residenti.

Il controllo, che ha riguardato n. 26 appartamenti oltre alla verifica sulla regolarità delle conduzioni, locazioni e sub locazioni in atto, è stato esteso con successivi accertamenti specialistici del Comune anche alle condizioni di abitabilità dei luoghi senza rilevare occupazioni abusive.

Complessivamente sono state controllate sul posto n. 36 persone.

Tali attività di presidio continueranno nelle prossime settimane mentre è tutt’ora in corso l’approfondimento degli esiti dei controlli svolti a cura dei diversi uffici e comandi procedenti.

Il piano straordinario di controlli, proseguirà in modalità integrata come previsto anche nel “Patto per Modena Sicura”.