Home Modena Con “The sound of Modena” si ascoltano anche i sapori della città

Con “The sound of Modena” si ascoltano anche i sapori della città

Con “The sound of Modena” si ascoltano anche i sapori della città

Anche il cibo ha una sua musica: lo sfrigolio perfetto dell’olio che frigge il gnocco, il “toc” del martelletto che picchietta sulla forma del parmigiano reggiano per saggiarne stagionatura e qualità, la carezza del sale che massaggia il prosciutto, il sussurro dell’aceto balsamico tradizionale che riposa nelle botti, il rullare del mattarello che stende la pasta per i tortellini in brodo della tradizione familiare.

È “Il suono del gusto” a dare vita al quarto episodio della serie video “The sound of Modena”, la campagna di promozione turistica che racconta la città e il territorio attraverso immagini e soprattutto suoni. Online sul sito www.visitmodena.it e condivisa nelle pagine facebook e instagram dello stesso portale, la web serie offre allo spettatore la possibilità di prenotare pacchetti di esperienze collegate alle puntate.

Dopo gli episodi “Musica pistonica” dedicato ai motori, “Monumenti di suoni” incentrato su arte e architettura e “Il rumore del silenzio” che ha raccolto i suoni della natura dell’Appennino, il quarto video della serie suggerisce una prospettiva originale per vivere le tante esperienze enogastronomiche offerte da Modena.

La web serie “The Sound of Modena”, che ha preso il via all’inizio di maggio e proseguirà fino a novembre, è promossa e coordinata dal Comune di Modena, Servizio Promozione della città e turismo, in collaborazione di Modenatur e ideata da Studiowiki. Sette video, della durata di circa tre minuti ciascuno, presentano la vita e le eccellenze del territorio modenese attraverso i suoni, con un tono di voce emozionale, ma allo stesso tempo leggero, fresco, ironico e contemporaneo, anche grazie alla partecipazione straordinaria dei giovani musicisti del conservatorio Vecchi Tonelli di Modena e del conservatorio Paganini di Genova.

Sostenuta da investimenti promozionali sulle piattaforme di Google Ads e Meta, la campagna ha raggiunto quasi 18 milioni di impression in cinque mesi e oltre 100mila visualizzazioni della pagina dedicata alla web serie sul portale visitmodena.it. Significativo anche il traffico generato sul sito attraverso canali diretti e organici, che hanno registrato rispettivamente un aumento del 25 e del 21 per cento rispetto allo stesso periodo marzo-agosto del 2022.

Durante il 2023 la pagina Facebook di Visit Modena ha acquisito 1.300 nuovi follower e sono oltre 2.000 i nuovi follower su Instagram, ma sono soprattutto le interazioni – reazioni, commenti e condivisioni – a confermare l’interesse riscosso dalla campagna.

E, da settembre, Modena si apre anche al mercato tedesco con un investimento mirato su Monaco di Baviera con l’obiettivo di generare traffico su una landing page appositamente realizzata che mette in vetrina i migliori prodotti turistici di Modena.

“The sound of Modena” proseguirà in ottobre con l’episodio dedicato alla musica e al bel canto che uscirà il 12, in occasione del compleanno di Luciano Pavarotti. In novembre, l’ultima puntata sarà una rapsodia finale con un concerto dei suoni dell’intera serie.