Home Modena Prevenzione del suicidio, Telefono Amico modenese in piazza

Prevenzione del suicidio, Telefono Amico modenese in piazza

Prevenzione del suicidio, Telefono Amico modenese in piazza

Ogni anno più di 700.000 persone si tolgono la vita: la prevenzione del suicidio è una priorità e la sensibilizzazione sulla tematica è uno strumento che coinvolge sempre più persone.

Per questo Telefono Amico Modenese Odv, affiliata Telefono Amico Italia Odv, in occasione della 21esima edizione della Giornata Mondiale per la Prevenzione del Suicidio, domenica 10 Settembre sarà in Piazza Mazzini a Modena, dalle ore 16 alle ore 20 per  la campagna di sensibilizzazione che coinvolgerà 20 città italiane, le realtà dove sono presenti le sedi di Telefono Amico Italia.

I volontari e gli amici dell’associazione accoglieranno i passanti chiedendo loro di lasciare un proprio pensiero su come si prendono cura di loro stessi in un momento difficile.

“Le risposte verranno raccolte su una bacheca  – spiegano gli organizzatori – e potranno diventare spunto di riflessione anche per gli altri. In cambio verrà donata loro la matita di Telefono Amico e un biglietto con una riflessione sull’ascolto, che è il modo con cui i nostri volontari si prendono cura degli altri”.

Diverse le adesioni all’iniziativa: passeranno in piazza Mazzini per lasciare la propria testimonianza: Roberta Pinelli, Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Modena, Niccolò Colombini, Medico Psichiatra, Dipartimento di Salute Mentale-Dipendenze Patologiche, AUSL Modena, Dott. Fabrizio Starace, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’Ausl di Modena, Federica Nanetti, Sindaca di Nonantola, Francesco Tosi, Sindaco di Fiorano Modenese, Mauro Fantini, Sindaco di Prignano sulla Secchia, Roberta Zanni, Assessora alle Politiche Sociali di Formigine, Luisa Zaccarelli, Assessora alle Politiche Sociali di Campogalliano, Ilaria Lodi, Assessora di Cavezzo, Dirigente e rappresentanti liceo Sigonio, Angela Alessandra Milella, Dirigente Scolastico dell’IPSIA Corni, Daniele Bagni e Max Rivara degli EMOTU, che suoneranno dal vivo. L’ex pallavolista ora telecronista RAI Andrea Lucchetta e il cantautore Alberto Bertoli sostengono l’iniziativa e  hanno inviato un video messaggio, che  verrà divulgato sui canali social dell’associazione. L’iniziativa messa in campo da telefono amico ha suscitato anche l’apprezzamento della Prefetta dott.ssa Alessandra Camporota che ci ha fatto sapere  di ritenere meritoria.

Al calar della sera la Fontana del Graziosi, grazie al Comune di Modena che ha concesso il patrocinio all’iniziativa, verrà illuminata con luce blu, il colore che contraddistingue Telefono Amico, per continuare l’opera di sensibilizzazione, scopo della giornata.

L’hashtag dell’evento #nonparlarneè1suicidio ha l’obiettivo di sottolineare il fatto che di suicidio si può e si deve parlare perché il primo passo per fare prevenzione è rompere quel tabù che purtroppo ancora esiste su questo tema.

“Si tratta di un messaggio  – sottolineano gli organizzatori – che vogliamo rivolgere sia a chi sta attraversando un momento di profonda crisi interiore, sia in generale a tutte le persone, per sensibilizzare su quanto sia importante dare modo a se stessi e agli altri di esprimere liberamente e senza vergogna le proprie emozioni e la propria sofferenza. Invitiamo tutti a venire a trovarci in piazza. C’è bisogno dell’aiuto di tutti per diffondere il messaggio che la prevenzione è possibile”.