Home Modena Giacobazzi, sette mete e vittoria piena a Firenze

Giacobazzi, sette mete e vittoria piena a Firenze

Giacobazzi, sette mete e vittoria piena a FirenzeIl Giacobazzi passa a Firenze e prosegue il percorso netto in campionato. Tutto facile per il XV biancoverdeblù con il Firenze Rugby 1931, regolato 45-12 grazie a sette mete, quattro già nei primi 40 minuti.

Senza l’acciaccato Michelini in regia, coach Rovina sceglie Assandri all’apertura, inserendo tra i centri il giovane Mazzi. Gli automatismi restano gli stessi e infatti Modena fa copia-incolla dell’avvio di domenica scorsa e dopo tre minuti è avanti con la stessa azione che aveva aperto le marcature coi Lions: drive dalla prima rimessa laterale in zona d’attacco e mischia in meta con Operoso. Il Modena muove palla con pazienza e applicazione e al quarto d’ora viene premiato con la meta di Rodriguez, che trova lo spazio nella linea fiorentina e raddoppia. La terza meta arriva poco dopo ancora con Operoso, che con una finta manda in tilt la difesa gigliata e manda alla trasformazione Assandri, che non sbaglia.

Modena continua ad attaccare senza soluzione di continuità alla ricerca della meta del bonus, che arriva alla mezz’ora con il primo sigillo di giornata di Carlo Mazzi, convertito da Assandri per il 24-0 parziale. L’unica macchia di un primo tempo gestito in modo esemplare arriva proprio al crepuscolo della frazione: l’ala fiorentina Cini intercetta un ovale nella metà campo modenese e scatta in meta, cancellando lo zero alla casella punti fatti dei padroni di casa.

È un Modena affamato quello che rientra in campo avanti 24-5 e nel giro di 10 minuti il divario cresce grazie alle mete di Petti, che sfrutta alla perfezione la superiorità al largo e la rapidità con cui l’orchestra biancoverdeblù riesce a muovere l’ovale, e Musajo, abile ad uscire dalla mischia e a tuffarsi in meta. Modena affonda ancora con Mazzi, che intorno all’ora di gioco centra la sua seconda soddisfazione personale nel match, con un’azione in solitaria che sorprende la retroguardia toscana. Nell’ultimo quarto di gara Firenze trova il bis con Conti, complice un’altra disattenzione di un Modena ormai appagato dalle sette mete realizzate.

Domenica prossima il calendario propone il primo snodo stagionale per il XV di coach Rovina: allo stadio Zanetti di Collegarola arriva Colorno.

 

Firenze Rugby 1931-Giacobazzi Modena Rugby 1965 12-45

Marcature: 3’ meta Operoso, 15’ meta Rodriguez, 20’ meta Operoso tr Assandri, 30’ meta Mazzi tr Assandri, 40’ meta Cini; 46’ meta Petti tr Assandri, 50’ meta Musajo tr Assandri, 60’ meta Mazzi tr Assandri, 65’ meta Conti tr Gaito.

Firenze Rugby: Nannini; Calamandrei, Conti, Ferrazza, Cini; Gaito, Chierici; Viazzi, Metti, Santoni; Bosoni, Ficozzi; Martelli, Albonico, Pratesi. A disposizione: Saccardi, Pagni, Guariento, Nidiaci, Magro, Menucci. All. Sacrestano.

Giacobazzi Modena: Petti (53’ Barbolini);Pianigiani, Orlandi, Mazzi, Cevolani; Assandri, Esposito (61’ Picheo); Musajo, Carta, Venturelli L. (52’ Biolchini); Bellei (47’ Tarantini), Venturelli M.; Malisano (61’ Lutti), Rodriguez (47’ Pagliai), Operoso (54’ Flammia). All. Rovina.

Arbitro: Dario Marzetta (Brescia).

Note: Ammoniti: 32’ Santoni (Firenze), 53’ Musajo (Modena). Risultato primo tempo: 5-24. Punti conquistati in classifica: Giacobazzi Modena 5, Firenze Rugby 0.

Serie B, girone 2 – risultati 2° turno: Lions Amaranto-Romagna 18-50 (0-5), Rugby Pieve-Bologna Rugby 9-36 (0-5). Firenze-Giacobazzi Modena 12-45 (0-5), Jesi-UR San Benedetto 23-21 (4-1), Cus Siena-Gubbio 28-14 (5-0), Highlanders Formigine-Colorno B 10-32 (0-5).

Classifica: Bologna Rugby, Romagna, Giacobazzi Modena 10, Jesi 9, UR San Benedetto, Cus Siena 6, Colorno B 5, Gubbio 4, Highlanders Formigine, Jesi 1, Rugby Pieve,Firenze, Lions Amaranto 0.

Prossimo turno, 3° turno (15 ottobre): Romagna-Cus Siena, Rugby Pieve-Jesi, Bologna Rugby-Highlanders Formigine, Giacobazzi Modena-Colorno B, UR San Benedetto-Firenze, Gubbio-Lions Amaranto.

 

(foto di Francesco Carta)



Articolo precedenteUsa, Friuli Venezia Giulia sarà Regione d’Onore Niaf 2024
Articolo successivoConfiscati definitivamente ad un 50enne vignolese beni per circa 1,5 milioni di euro illecitamente accumulati