Home Appuntamenti “Parole al vento” a Montale: letture poetiche al Parco intitolato ad Alda...

“Parole al vento” a Montale: letture poetiche al Parco intitolato ad Alda Merini


ora in onda
________________



“Parole al vento” a Montale: letture poetiche al Parco intitolato ad Alda MeriniLa comunità riparte sui versi di Alda Merini. Sabato 22 maggio appuntamento al Parco alla Poesia intitolato alla scrittrice milanese, per avvicinarsi alla stagione estiva nel segno della bellezza e lasciarsi simbolicamente alle spalle il lungo periodo caratterizzato dall’emergenza pandemica.

A Montale si celebra la poesia in un evento promosso dal Comune di Castelnuovo Rangone, in collaborazione con i Modena City Rimers, dal titolo “Parole al vento”.

Si comincia alle 17 con i saluti del Sindaco di Castelnuovo Massimo Paradisi e dell’Assessora alla Cultura Sofia Baldazzini, poi spazio alle letture poetiche di Marco Bini, degli stessi Modena City Rimers, delle bambine e dei bambini delle classi 1a A e 2a A della Scuola primaria “Anna Frank” di Montale.

Il verde del parco montalese, che un anno fa è stato dedicato ad una delle più grandi autrici della scena letteraria italiana e internazionale del Novecento, farà da sfondo a momenti di cultura diffusa, in un’iniziativa che prelude a un’estate ricca di eventi per Castelnuovo: “Un pomeriggio di voci e parole ritrovate e libere di lasciarci cullare dal vento – afferma l’Assessora Sofia Baldazzini –. Sullo sfondo del parco Alda Merini, le rime dei grandi autori della narrativa rivolta ai bambini, Rodari, Chiara Carminati, Giusi Quarenghi, Bernard Friot e tanti altri, voleranno insieme a quelle dei bambini delle scuole Anna Frank. Questo scambio di poesia in poesia sarà condotto dal collettivo modenese dei Modena City Rimers. Tutte le poesie narrate rimarranno appese simbolicamente ai rami degli alberi per i giorni a seguire, come foglie rimate”.

L’iniziativa è ad accesso libero e si terrà nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid. Il pubblico dovrà essere munito di mascherina e verrà mantenuto il distanziamento fisico di almeno un metro tra i partecipanti, si consiglia di portare un telo o un cuscino per poter ascoltare i brani poetici seduti sull’erba.