Home Economia Amazon: procede la realizzazione del nuovo centro di smistamento a Spilamberto. Sarà...

Amazon: procede la realizzazione del nuovo centro di smistamento a Spilamberto. Sarà operativo a partire dal prossimo autunno

Amazon: procede la realizzazione del nuovo centro di smistamento a Spilamberto. Sarà operativo a partire dal prossimo autunno

Nella mattinata di oggi Amazon ha illustrato lo stato di avanzamento dei lavori del nuovo centro di smistamento a Spilamberto, in provincia di Modena.
Il nuovo sito sarà operativo a partire dal prossimo autunno e sarà il secondo centro di smistamento di Amazon in Emilia-Romagna. Il nuovo centro di smistamento costituirà un rilevante fattore di crescita economica e occupazionale per il territorio di Spilamberto e dei comuni limitrofi, creando fino a 200 posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni dall’avvio delle attività. Una volta entrato in funzione, il centro contribuirà al rafforzamento della rete di distribuzione di Amazon in Italia.
Alla presentazione che ha avuto luogo questa mattina presso il sito sono intervenuti il Sindaco di Spilamberto Umberto Costantini e Gian Domenico Tomei, Presidente della Provincia di Modena.

“I lavori presso il centro di smistamento di Spilamberto proseguono secondo le tempistiche stimate” ha commentato Oreste Tagliaferri, Responsabile dei Centri di Smistamento Amazon in Italia e Spagna. “In Italia, solo nel 2021, creeremo 3.000 posti di lavoro a tempo indeterminato, raggiungendo un totale di 12.500 dipendenti a tempo indeterminato dagli attuali 9.500 e confermandoci uno dei maggiori datori di lavoro del Paese. Fin dal primo giorno, offriamo ai nostri dipendenti un salario competitivo, numerosi benefit e opportunità di carriera in un ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo. La loro salute e sicurezza rappresenta per noi un’assoluta priorità e per tale motivo continuiamo a investire in formazione e nuove tecnologie avanzate pensate per migliorare la loro esperienza di lavoro.”

Il sito di Spilamberto sarà il secondo centro di smistamento in Emilia-Romagna e la sesta struttura aperta da Amazon nella regione. L’azienda infatti, ha già aperto un centro di distribuzione e uno di smistamento a Castel San Giovanni e 3 depositi di smistamento situati a Parma, Crespellano (BO) e Santarcangelo di Romagna (RN). Attualmente sono quasi 1.900 i dipendenti a tempo indeterminato di Amazon in Emilia-Romagna. Un numero che entro la fine del 2021 raggiungerà gli oltre 2.000 dipendenti sempre a tempo indeterminato.

I dipendenti saranno assunti al quinto livello del Contratto Nazionale del Trasporto e della Logistica con un salario d’ingresso pari a €1.550 lordi, tra i più alti del settore, e numerosi benefit che includono sconti per i dipendenti su Amazon.it e un’assicurazione integrativa contro gli infortuni. Amazon offre ai propri dipendenti ulteriori opportunità come il programma Career Choice, che copre fino al 95% del costo delle rette e dei libri di testo per chi desidera specializzarsi in un ambito specifico frequentando corsi professionali per quattro anni.

Il nuovo centro di smistamento sarà operativo entro il prossimo autunno e sarà una struttura sostenibile che integra sistemi per il risparmio energetico riducendo l’impronta ambientale. L’energia prodotta grazie a pannelli fotovoltaici posti sulla copertura del magazzino alimenterà il sito di circa 720 kW. L’edificio è gestito dal BMS (Buliding Management System), un sistema che permette una gestione intelligente dell’utilizzo e della manutenzione dell’immobile. Anche la mobilità avrà un’impronta di sostenibilità in quanto il parcheggio sarà dotato di colonnine di ricarica per le auto elettriche e inoltre verrà incentivato il sistema di trasporto tramite biciclette con la realizzazione di nuove piste ciclabili per incrementare i percorsi cittadini.

L’immobile avrà la certificazione BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) con la valutazione “Very Good”. Per preservare l’equilibrio e la biodiversità del territorio, saranno realizzate aree verdi e spazi alberati adeguatamente progettati nell’armonia dell’insieme. A Spilamberto è stata prevista una riqualificazione delle aree verdi creando dei percorsi ambientali nell’ambito di un progetto paesaggistico di rinascita per preservare l’equilibrio e la biodiversità delle aree presenti limitrofe al Rio Secco che prevede la piantumazione di essenze autoctone. Tali sviluppi sono in linea con il Climate Pledge, l’impegno co-fondato e firmato lo scorso anno da Amazon e Global Optimism con la finalità di raggiungere gli obiettivi stabiliti dall’Accordo di Parigi dieci anni prima e di conseguire zero emissioni di CO2 entro il 2040.

Investimenti in Italia
Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha investito oltre €5.8 miliardi creando più di 9.500 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, a cui se ne aggiungeranno ulteriori 3.000 entro la fine del 2021, portando a 12.500 i dipendenti totali che lavorano nelle oltre 50 sedi sparse in tutto il Paese. Solo nel 2020, l’azienda ha inaugurato due nuovi centri di distribuzione a Castelguglielmo/San Bellino (Rovigo) e Colleferro (Roma), mentre nel 2021 entreranno in attività il centro di distribuzione di Novara e di Cividate al Piano (BG) e il centro di smistamento di Spilamberto (MO). Negli ultimi anni, Amazon ha inoltre aperto vari centri e depositi di smistamento in tutta la Penisola. Per servire i clienti Amazon Prime Now e Fresh, l’azienda dispone di due centri di distribuzione urbani a Milano e Roma.
Oltre agli investimenti effettuati nella rete logistica, nel 2013 Amazon ha inaugurato il Customer Service di Cagliari e gli uffici corporate di Milano che, nel 2017, sono stati trasferiti in un edificio di 17.500 metri quadri nel quartiere emergente di Porta Nuova. L’azienda ha inoltre aperto a Torino un centro di sviluppo per la ricerca sul riconoscimento vocale e la comprensione del linguaggio naturale che supporterà la tecnologia utilizzata per l’assistente vocale Alexa.
Oltre ai nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato che l’azienda continua a creare, Amazon supporta imprenditori e chiunque intenda avviare un’attività in proprio, digitalizzare un’attività già esistente, oppure espandere il proprio business attraverso vari programmi: utilizzando il marketplace per la vendita o affidandosi alla rete logistica di Amazon per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti con FBA (Fulfillment by Amazon – Logistica di Amazon). Le imprese italiane che vendono i propri prodotti su Amazon.it hanno creato oltre 25.000 posti di lavoro e nel 2019 hanno superato € 500 milioni in export.

Amazon
Amazon è guidata da quattro principi: ossessione per il cliente piuttosto che attenzione verso la concorrenza, passione per l’innovazione, impegno per l’eccellenza operativa e visione a lungo termine. Amazon punta ad essere l’azienda più attenta al cliente al mondo, il miglior datore di lavoro al mondo e il luogo di lavoro più sicuro al mondo. Le recensioni dei clienti, lo shopping 1-Click, le raccomandazioni personalizzate, Prime, Logistica di Amazon, AWS, Kindle Direct Publishing, Kindle, Career Choice, i tablet Fire, Fire TV, Amazon Echo, Alexa, la tecnologia Just Walk Out, Amazon Studios e il Climate Pledge sono alcune delle innovazioni introdotte da Amazon. Per maggiori informazioni, visitate il sito www.aboutamazon.it e seguite Amazon.it su Instagram, Facebook e Twitter.