Home Regione Ucraina, dal Gruppo Hera e da Cna Emilia-Romagna cospicue donazioni nell’ambito della...

Ucraina, dal Gruppo Hera e da Cna Emilia-Romagna cospicue donazioni nell’ambito della raccolta fondi regionale per l’assistenza ai profughi

Ucraina, dal Gruppo Hera e da Cna Emilia-Romagna cospicue donazioni nell’ambito della raccolta fondi regionale per l’assistenza ai profughi
Stefano Bonaccini (Copyright immagine: Regione Emilia Romagna A.I.C.G. Autore Pietro Ballardini)

“Davvero un sincero grazie al Gruppo Hera e a Cna Emilia-Romagna, a nome della Giunta regionale e di tutta la comunità emiliano-romagnola, per la generosità e la vicinanza dimostrata nei confronti di un popolo che sta vivendo una situazione drammatica a causa di una guerra ingiustificata scatenata contro il loro Paese. Ogni aiuto, ogni gesto di vicinanza e solidarietà – e sono tanti quelli che stanno donando attraverso la raccolta fondi regionale – se condiviso, ci rende meno soli e più forti nella nostra speranza che la pace venga raggiunta al più presto, mettendo fine alla sofferenza a cui stiamo assistendo. Un desiderio che trova posto nel cuore di tanti; certamente in quelli di chi vive in questa regione dove il sentimento comunanza e accoglienza ha un valore altissimo”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, dopo importanti donazioni da parte del Gruppo Hera e di Cna Emilia-Romagna nell’ambito della raccolta fondi avviata dalla Regione a favore dell’assistenza ai profughi ucraini.

Il Gruppo Hera ha inoltre comunicato alla Regione di aver avviato una raccolta fondi tra i propri dipendenti.

 

Raccolta fondi regionale

Per donare a favore dell’assistenza ai profughi ucraini, l’Iban a cui versare è:

IT69G0200802435000104428964

Dall’estero, codice Bic Swift: UNCRITM1BA2.

Causale: ‘EMERGENZA UCRAINA’.

Il conto corrente è intestato a: Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell’Emilia-Romagna.

 



Articolo precedenteCovid, 54.230 nuovi casi e 136 decessi in 24 ore
Articolo successivoRoma, Gualtieri: “Siamo ambiziosi, 300 obiettivi in 180 giorni”