Home Maranello Torna nelle Parrocchie di Maranello e Pozza il progetto GET

Torna nelle Parrocchie di Maranello e Pozza il progetto GET

ora in onda
________________



Torna nelle Parrocchie di Maranello e Pozza il progetto GETIl Comune di Maranello investe nel sostegno educativo e nella prevenzione del disagio giovanile: la giunta comunale ha approvato la convenzione tra amministrazione e Parrocchia San Biagio per l’attivazione dei Gruppi Educativi Territoriali con attività per adolescenti e preadolescenti. A supporto del progetto il Comune ha deciso di erogare 35 mila euro per ogni anno fino al 2023, per un importo complessivo di oltre 100 mila euro.

“Con questa nuova convenzione abbiamo deciso di continuare ad investire su un progetto importante che in questi anni ha dato risultati significativi nel sostegno ai ragazzi, grazie anche alla disponibilità della Parrocchia di Maranello che negli anni ha saputo accogliere attività innovative per i giovani”, commenta Alessio Costetti, assessore all’istruzione. “Stiamo vivendo un periodo molto particolare, l’emergenza sanitaria ha messo a dura prova dallo scorso anno la tenuta psicologica di tante famiglie, e il mondo della scuola è stato tra i più colpiti. Le ricadute a livello emozionale della pandemia si sono fatte sentire moltissimo nei più giovani, e come istituzione vogliamo fare quanto possibile per fornire strumenti e occasioni di supporto ai ragazzi: quello dei gruppi educativi è un progetto che va sicuramente in questa direzione”.

Un progetto consolidato, quello dei GET, che a Maranello è attivo dal 1998 e che negli anni ha visto la partecipazione dei centinaia di giovani. Il progetto e? rivolto a ragazzi e ragazze che frequentano le scuole medie o il biennio delle superiori, che necessitano di un luogo in cui possano trovare sostegno e accompagnamento nei compiti pomeridiani, oltre a poter socializzare e confrontarsi con coetanei ed educatori. Ad ospitare i gruppi educativi territoriali saranno i locali delle Parrocchie di Maranello e Pozza, con attività pomeridiane che vedranno l’accoglienza dei ragazzi e lo svolgimento dei compiti e, dal mese di maggio, la preparazione dell’esame di licenza media. Previste anche attività sportive, laboratori creativi, musicali, informatici, di promozione alla lettura, di interculturalità, di socializzazione, attività ludico-ricreative.