Home Modena Il ruolo dell’Università nel contrasto alla violenza contro le donne: il 23...

Il ruolo dell’Università nel contrasto alla violenza contro le donne: il 23 novembre un convegno promosso dal CRID

Il ruolo dell’Università nel contrasto alla violenza contro le donne: il 23 novembre un convegno promosso dal CRIDIn occasione della “Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne” (25 novembre), si terrà mercoledì 23 novembre 2022 a partire dalle ore 15.30 presso il Dip. di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia (aula O), il Convegno nazionale Contrastare la violenza contro le donne: il ruolo dell’Università.

Il Convegno è promosso dal CRID – Centro di Ricerca Interdipartimentale su discriminazioni e vulnerabilità diretto dal Prof. Gianfrancesco Zanetti presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, nell’ambito del Progetto GE&PA – Gender Equality & Public Administration. Percorsi di formazione per l’eguaglianza di genere nella Pubblica Amministrazione e nei territori.

Per prevenire e contrastare la violenza maschile contro le donne, e la “sottocultura” che la alimenta e consolida – spiega il Prof. Thomas Casadei componente del Comitato scientifico di GE&PA nonché della Giunta del CRID –, servono forti alleanze tra le istituzioni, e tra le istituzioni e i mondi formativi e dell’associazionismo, a cominciare da quello femminile. Come CRID – e allo stesso modo come Ateneo, grazie all’iniziativa della collega Prof.ssa Tindara Addabbo, delegata del Rettore alle Pari opportunità – abbiamo aderito sin dalla sua prima costituzione a “UN.I.RE. – UNiversità In REte contro la violenza di genere”. Si tratta di un network composto da università, centri di ricerca e ricercatrici/ricercatori che condividono l’obiettivo di applicare la “Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne e la violenza domestica” (Convenzione di Istanbul), a partire dal sistema accademico. UN.I.RE. – come verrà approfondito durante il Convegno grazie anche alla presenza della sua coordinatrice Dott.ssa Daniela Belliti – è la prima rete accademica riconosciuta dal Consiglio d’Europa, come parte del progetto OCEAN – Open Council of Europe Academic Network.

Siamo lieti in questa occasione anche di consolidare la cooperazione, già avviata da tempo, con il CUG dell’Università di Parma, rappresentato dalla sua Vicepresidente Prof.ssa Veronica Valenti: la cooperazione tra Atenei può davvero “fare la differenza” nell’aumentare la sensibilità rispetto ai temi della prevenzione della violenza maschile contro le donne e l’efficacia nel contrasto a questo odioso fenomeno.

Il Progetto, promosso dal Dip. di Economia “Marco Biagi” dell’Univ. di Modena e Reggio Emilia e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, è coordinato dalla Prof.ssa Tindara Addabbo (Ordinaria di Politica Economica presso il Dip. di Economia “Marco Biagi” di Unimore) e si avvale di un gruppo di lavoro fortemente interdisciplinare, di cui fanno parte la Fondazione Marco Biagi, tre Centri di ricerca di Unimore – Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità (CRID), Centro di analisi delle politiche pubbliche (CAPP), Laboratorio Genere, Linguaggio e Comunicazione_Digitale (GLIC_D) – e l’Univ. Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza (attraverso il Laboratorio di Economia Locale LEL Ce.C.A.P.).

Il Progetto – spiega la Prof.ssa Tindara Addabbo (Coordinatrice dell’Osservatorio sulla parità di genere della Fondazione “Marco Biagi”, nonché componente della Giunta del CRID-Unimore) – ha l’obiettivo di diffondere competenze volte a rendere più efficaci le politiche pubbliche rispetto all’obiettivo di inclusione sociale con particolare riferimento a quello della parità di genere all’interno delle Istituzioni pubbliche e private. Il contrasto alla violenza maschile contro le donne, e la sua prevenzione, sono prioritari nelle strategie e azioni che rientrano in queste finalità. Come Unimore siamo in prima linea da anni su questi temi e stiamo consolidando il lavoro insieme agli altri Atenei, anche su scala nazionale.

Introdotte e coordinate dal Prof. Thomas Casadei, interverranno la Prof.ssa Tindara Addabbo, la Dr.ssa Daniela Belliti (Coordinatrice del Progetto UN.I.RE – UNiversità In REte contro la violenza di genere) e la Prof.ssa Veronica Valenti (Vicepresidente CUG – Comitato Unico di Garanzia, Univ. di Parma).

Il Convegno, che si aprirà con i saluti istituzionali della Dr.ssa Maria Cristina Gamberini in rappresentanza del CUG – Comitato Unico di Garanzia di Unimore, rientra nelle iniziative promosse da Unimore nell’ambito della rassegna organizzata dal Comune di Modena, Assessorato Pari Opportunità, Istruzione, Formazione professionale, Sport, in occasione della “Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne”.

Il Convegno rientra tra le attività di formazione obbligatoria per il personale Tecnico-Amministrativo di Unimore.

 

Sarà possibile seguire i lavori in presenza o da remoto:

Per registrarsi: www.progettogepa.unimore.it

Per info e contatti: progetto.gepa@unimore.it



Articolo precedenteCastelnuovo, autunno rock con Note al Lennon e Andrea Scanzi
Articolo successivoImmigrazione, Piantedosi “Bene piano di azione Ue per il Mediterraneo”