Home Modena Al via la seconda edizione del Corso di Perfezionamento in Gender Equality...

Al via la seconda edizione del Corso di Perfezionamento in Gender Equality Management di Unimore

Al via la seconda edizione del Corso di Perfezionamento in Gender Equality Management di UnimoreE’ prevista per il 20 aprile la prima giornata di lezione della nuova edizione del Corso di perfezionamento universitario in Gender Equality Management: promuovere la parità di genere nelle Istituzioni pubbliche e private, che ottiene per il secondo anno un riscontro estremamente positivo e viene attivato per l’anno accademico 2022-2023 con il numero massimo di partecipanti, pari a trenta.

Il Corso è realizzato nell’ambito del Progetto GE&PA – Gender Equality & Public Administration. Percorsi di formazione per l’eguaglianza di genere nella Pubblica Amministrazione e nei territori, proposto dal Dipartimento di Economia Marco Biagi di Unimore, che intende contribuire alla diffusione di una cultura volta al raggiungimento di una maggiore equità di genere, con attenzione particolare alla Pubblica Amministrazione ma senza escludere le altre realtà economico-produttive del territorio.

Il progetto, coordinato dalla Prof.ssa Tindara Addabbo, ha un gruppo di lavoro fortemente interdisciplinare che prevede: la Fondazione Marco Biagi, tre Centri di ricerca di Unimore – Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità (CRID), Centro di analisi delle politiche pubbliche (CAPP), Laboratorio Genere, Linguaggio e Comunicazione_Digitale (GLIC_D) – e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza (attraverso il Laboratorio di Economia Locale LEL e il Ce.C.A.P. Centro di ricerca per il Cambiamento delle Amministrazioni Pubbliche).

Il Corso perfezionamento in Gender Equality Management: promuovere la parità di genere nelle Istituzioni pubbliche e private, che si conferma attività principale proposta nell’ambito del Progetto, intende formare figure professionali competenti in materia di inclusione e di parità di genere, fornendo gli strumenti e le metodologie utili alla sua misurazione, e sulle politiche pubbliche in grado di promuoverne il raggiungimento, oltre a fornire competenze in tema di diversity management.

Le iscritte e gli iscritti alla prima edizione del Corso, realizzata nell’anno accademico 2021/2022, hanno molto apprezzato l’interdisciplinarità del programma formativo (i cui temi spaziano tra diritto, economia e management) e la metodologia didattica articolata in lezioni frontali, esercitazioni, discussione di casi pratici. L’erogazione delle lezioni in modalità mista, in presenza a Modena e in diretta streaming, ha favorito la partecipazione da tutto il territorio nazionale e la frequenza di persone occupate che sono riuscite a conciliare l’attività lavorativa con quella formativa. Nell’ambito di questa edizione saranno realizzati laboratori in presenza sul linguaggio non sessista nelle istituzioni, sulla misurazione dell’eguaglianza di genere nelle organizzazioni e certificazioni, su Gender mainstreaming, competenze di genere e strategie per la sostenibilità e sul bilancio di genere.

Visto l’interesse dimostrato per la “Consigliera di Fiducia”, il Comitato scientifico del Corso ha deciso di integrare il piano didattico con sei ore dedicate alla formazione di questa figura che è chiamata a prevenire, gestire e aiutare a risolvere i casi di mobbing, di molestie sessuali, di discriminazione e di disagio lavorativo che hanno luogo nell’ambiente di studio, ricerca e lavoro, portati alla sua attenzione. Questo ruolo rappresenta uno strumento di garanzia, prevenzione e intervento per la tutela e il rispetto dei valori contenuti nei Codici Etici e di Comportamento e in quello per la prevenzione di molestie morali e sessuali che sono adottati dagli Enti pubblici e privati.

“Riteniamo molto positivo l’interesse mostrato in merito alla seconda edizione del corso di perfezionamento Gender Equality Management – commenta la prof.ssa Tindara Addabbo, coordinatrice del Corso di perfezionamento e delegata del Rettore alle Pari Opportunità – e la qualità dei project work presentati a conclusione della prima edizione del corso. Un forte stimolo verso la parità di genere per le stesse organizzazioni e per i territori coinvolti”.

Le lezioni del Corso termineranno nel mese di luglio 2023 e il percorso formativo si concluderà a settembre del 2023 con la discussione dei project work realizzati dai/dalle partecipanti singolarmente o in piccoli gruppi.

Nei mesi di realizzazione del Corso gli iscritti e le iscritte avranno la possibilità di partecipare ai seminari che verranno organizzati nell’ambito del Progetto GE&PA. Il primo seminario è in programma, infatti, per il pomeriggio di mercoledì 3 maggio e sarà occasione per un approfondimento e una riflessione sulle Linee Guida generali per la promozione della parità di genere nella Pubblica Amministrazione.

I successivi incontri sono fissati per il 26 maggio e il 21 giugno e avranno come focus lo stato dell’arte su: Piano di Eguaglianza di genere e Bilancio di genere come strumenti sia di misurazione della parità di genere, sia di implementazione delle politiche orientate alla sua promozione.

Tutte le informazioni sulle iniziative organizzate nell’ambito del progetto sono disponibili sul sito dedicato: www.progettogepa.unimore.it

 



Articolo precedenteAl via il concorso regionale per farmacisti in Emilia-Romagna
Articolo successivoAl via le iscrizioni per i soggiorni sociali a Pinarella di Cervia